Press ESC to close

Perché dovresti evitare di usare gli occhiali delle camere d’albergo?

Finalmente ti sei sistemato nella tua bellissima camera d’albergo. Profuma di freschezza, il comfort c’è ed è un vero invito al relax. Tutto è perfettamente in ordine e tutto sembra perfettamente pulito. Lì ti senti a casa, se non meglio, ma sei sicuro che l’igiene lì sia irreprensibile? E se fosse solo una vetrina? Non stiamo cercando di allarmarti, ma solo quel bicchiere d’acqua che tieni tra le mani potrebbe essere sospetto. Perché sì, a quanto pare, secondo certi studi, dagli occhiali alle caffettiere, passando per telecomando e biancheria da letto, i viaggiatori dovrebbero stare attenti, perché si espongono a certi rischi sconsiderati. I quali ? Ti spieghiamo.

Perché dovresti evitare di usare gli occhiali nella tua camera d’albergo?

Perché dovresti evitare di usare gli occhiali nella tua camera d'albergo_ finale

logo pinterest

Un bicchiere e una bottiglia sul tavolo della camera d’albergo – Fonte: spm

Non fare sempre affidamento sul numero di stelle sulla facciata dell’hotel. Perché anche i locali più prestigiosi non sono infallibili in fatto di igiene e pulizia. Ve lo concediamo, è davvero difficile da credere, ma su questo gli specialisti sono formali: nella maggior parte degli hotel, la pulizia profonda lascia a desiderare. Soprattutto quando c’è un grande flusso di turisti. Le stanze vengono solitamente pulite in fretta e molti oggetti vengono trascurati, normalmente va da sé che dopo ogni ospite, tutto deve essere accuratamente disinfettato in ogni angolo della stanza, giusto? Purtroppo, molto spesso non è così. Risultato: germi e batteri non vengono completamente eliminati dai locali. Quindi non lasciarti ingannare da tutto ciò che luccica. A cominciare dagli occhiali! Nel migliore dei casi vengono puliti superficialmente, nel peggiore dei casi non vengono lavati affatto. Non è raro trovare tracce di rossetto. Il che è scandaloso. Ma anche se non c’è una macchia evidente, tieni presente che questi occhiali raramente vengono disinfettati correttamente con prodotti adatti. Quindi non correre rischi e sciacquali prima ancora di usarli. Ti avremo avvisato! Quindi non correre rischi e sciacquali prima ancora di usarli. Ti avremo avvisato! Quindi non correre rischi e sciacquali prima ancora di usarli. Ti avremo avvisato!

6 altri elementi a cui prestare attenzione in una stanza d’albergo

A prima vista, quando entri in questa stanza, sembra perfettamente sana e innocua. Ma non sei alla fine delle tue sorprese. Perché non sono solo i bicchieri a essere trascurati dal personale addetto alle pulizie. Tutti i piccoli elementi che lo compongono sono terreni molto favorevoli per i microbi. Ricorda solo che queste stanze passano di mano in mano. Fai solo un piccolo parallelismo: immagina quel ricambio di persone nella tua stanza di casa. Potresti rimanere lì un minuto in più senza aver pulito e disinfettato a fondo ogni angolo della stanza? Impossibile, siamo d’accordo. Beh, che tu ci creda o no, il pericolo è sicuramente presente nella tua camera d’albergo.

Preoccupati per l’igiene, alcuni ricercatori hanno esaminato gli oggetti più a rischio in questo tipo di stabilimenti, e fa venire i brividi lungo la schiena. Ecco tutti quelli che dovresti evitare di toccare fin dall’inizio: porta le salviette per la pulizia, per la tua sicurezza!

  • L’interruttore principale

È la prima cosa che tocchi quando entri nella stanza. Ed è anche quello che, molto probabilmente, è il più contaminato dai germi. No, dubitiamo fortemente che la governante abbia avuto il tempo di disinfettare meticolosamente tutti gli interruttori della stanza. A riprova,  uno studio condotto dall’esperta Katie Kirsch dell’Università di Houston  ha chiaramente confermato che l’interruttore della luce è uno degli  oggetti più sporchi  in una stanza d’albergo. Il suo consiglio: lavati sempre le mani ogni volta che lo usi o tocca l’interruttore con il gomito per accendere o spegnere le luci. Certo, non è pratico, ma è meglio prevenire che curare.

  • A distanza

fine remoto

logo pinterest

Un telecomando sul comodino – Fonte: spm

Non ci pensiamo, ma questo oggetto è anche uno dei più pericolosi! Anche Charles Gerba, professore di microbiologia all’Università dell’Arizona, ha dimostrato che i telecomandi delle camere d’albergo sono pieni di batteri, il 20% dei quali è contaminato da fluidi corporei. Che cosa orribile! E pensare che lo hai sempre tenuto in mano con la massima noncuranza. Sì, ma era prima. D’ora in poi, niente più sconsideratezza! Ricordati sempre di portare in  valigia una confezione di salviette disinfettanti . Per i più maniaci, è addirittura possibile racchiudere il telecomando in un sacchetto di plastica trasparente, prima di utilizzarlo, per creare una barriera tra te e i germi.

  • Il secchiello del ghiaccio

Non hai modo di sapere quando è stato lavato l’ultima volta. E si scopre che quel secchio, sempre bagnato, è un ambiente molto fertile per germi e batteri. In teoria, dovrebbe essere pulito almeno una volta al mese. In pratica, è altamente dubbio che questa frequenza sia effettivamente applicata. Tanto vale saltarlo se possibile!

  • coperta e cuscini

Ahi, il mito crolla. Con il pretesto che la biancheria da letto sembra immacolata e che le lenzuola spesso hanno un buon profumo, sei rassicurato nel vedere che l’igiene è impeccabile a questo livello, è ancora in questo letto che dormirai durante il tuo soggiorno! Purtroppo, dovresti sapere che la coperta e i cuscini non vengono lavati mai o raramente. Idealmente, non appena arrivi nella stanza, assicurati di mettere  la coperta o il piumone ai piedi del letto (o anche per toglierlo del tutto!). Attenzione alle coperte riposte nell’armadio: nulla garantisce la loro pulizia. Inoltre, a volte, tirandoli fuori dall’armadio, sentono persino uno sgradevole odore di muffa. È lo scenario peggiore, non usarli! Lo stesso vale per i cuscini. Tanto che alcuni viaggiatori si preoccupano persino di portare le proprie federe per sentirsi più sicuri.

  • Il divano

Spesso troneggia in un angolo della stanza. Alcuni lo usano, altri no. Ma una cosa è certa, il divano non è facile da lavare o da pulire. Quindi non è assolutamente privo di sporcizia. Ironia della sorte, alcuni membri del personale dell’hotel consigliano addirittura di coprire poltrone o sedie con un asciugamano o un lenzuolo prima di sedersi. Faresti meglio a prendere nota!

  • Asciugamani

Un altro pericolo invisibile di cui bisogna davvero stare attenti: gli asciugamani in bagno. Nonostante ti sembrino tutti bianchi e profumati, spesso questo è solo un richiamo: con l’umidità che regna in questa stanza, è il terreno di gioco preferito di un’intera colonia di batteri e muffe. Dopo la doccia o il bagno, evitare di appenderli ancora bagnati. Meglio metterli in balcone ad asciugare al sole. E soprattutto chiedete che vengano cambiati ogni giorno!