Dopo una bella doccia, cosa c’è di meglio che indossare abiti puliti e ben stirati? Si ha così quasi l’impressione di indossare capi impeccabili che profumano di nuovo. Solo che spesso la delusione c’è: non sappiamo né perché né come, ma la nostra bellissima felpa ha uno sgradevole odore di muffa. Tuttavia, è appena stato lavato. Dallo stupore alla frustrazione, c’è solo un passo. E se il problema fosse proprio la tua lavatrice? Ti ricordi di pulirlo regolarmente con i prodotti più adatti? Non c’è mistero: se non mantieni correttamente questo dispositivo, avrai sempre questo tipo di brutta sorpresa!

La lavatrice concentra una grande quantità di calcare, incrostazioni e residui di detersivo. Con il passare del tempo la muffa si forma, si accumula e porta a cattivi odori. Se non pianifichi una pulizia frequente del dispositivo, le cose andranno solo peggio. Il calcare può causare molteplici problemi a tutti gli elettrodomestici, in particolare alla lavatrice. E quando fai il bucato, tutti quei depositi di calcare hanno un impatto reale sui tuoi  vestiti . Niente paura, senza ricorrere a prodotti chimici spesso invasivi, puoi utilizzare metodi naturali per pulire la tua lavatrice e neutralizzare tutti i cattivi odori. Come il trucco al limone che aggiornerà il dispositivo facilmente e rapidamente!

Il trucco per neutralizzare i cattivi odori in lavatrice

Svuotare la lavatrice

logo pinterest

Svuotare la lavatrice – fonte: spm

Come il forno, che necessita di una pulizia ordinaria per rimanere pulito e funzionante, è importante prendersi cura della lavatrice in modo che sia sempre fresca ed efficiente. L’analogia non è banale: perché, se il forno è sporco, i cibi cotti al suo interno non avranno il solito sapore e saranno meno salutari. Lo stesso vale per i capi lavati in lavatrice “sporca”: finiscono per avere un cattivo odore, dovuto all’umidità e alla muffa. Senza contare che il cestello della macchina spesso rimane chiuso dopo ogni lavaggio, quindi non ha la possibilità di arieggiare adeguatamente!  

Non c’è bisogno di rovinarsi con prodotti costosi e spesso dannosi per l’ambiente. Per ovviare a questo inconveniente puoi contare sulle proprietà detergenti e deodoranti di un ingrediente tutto naturale:  il limone . Forse non lo sai, ma questo agrume può fungere anche da perfetto disinfettante. È molto efficace nella rimozione di incrostazioni e depositi di calcare. Come bonus, elimina i cattivi odori e apporta un delicato profumo di limone.

Un terzetto vincente? Limone,  aceto bianco e bicarbonato di sodio ti aiuteranno a sbarazzarti definitivamente dei cattivi odori accumulati nella lavatrice. Per ottenere un disinfettante fatto in casa 100% naturale è sufficiente inserire   nel fusto vuoto una miscela di aceto bianco e succo di limone (mezzo bicchiere ciascuno). Quindi eseguire un lavaggio a vuoto. Per completare questa pulizia, aggiungi un po’ di bicarbonato di sodio nella vaschetta del detersivo. Sarai felice del risultato: il tuo dispositivo sarà completamente deodorato e ripulito da tutto lo sporco!

Alcuni consigli per pulire correttamente la lavatrice

Una lavatrice puzzolente

logo pinterest

Una lavatrice che puzza – fonte: spm

Ora che hai il metodo ideale per pulire correttamente la tua lavatrice ed eliminare i cattivi odori, ecco una serie di consigli per la manutenzione affinché il tuo elettrodomestico non si deteriori con il tempo e l’usura.

  • Non sovraccaricare mai il cestello della lavatrice, poiché l’apparecchio potrebbe deteriorarsi nel tempo e deteriorare i tessuti dei tuoi vestiti.
  • Tenere il coperchio aperto dopo ogni fine lavaggio, in modo che l’interno del cestello sia ben ventilato.
  • Assicurati che la gomma della lavatrice rimanga sempre pulita e disinfettata con la candeggina: è qui che di solito si accumula lo sporco.
  • Di tanto in tanto pulisci il cassetto, cioè il posto dove versi il detersivo e l’ammorbidente. Può infatti essere sovraccaricato di residui che entrano nel cestello ad ogni lavaggio. Se il detersivo è in polvere, questo accumulo sarà ancora maggiore.