L’importanza di regolare il proprio consumo energetico è sempre più importante per molte famiglie. Tuttavia, limitando gli sprechi attraverso azioni semplici e pratiche, risparmierai sui tuoi costi energetici e allo stesso tempo ridurrai la tua impronta di carbonio. Diversi suggerimenti possono aiutarti. In questo articolo, ne suggeriamo uno che sarà molto pratico per te.

Anche se questo non basta, la riduzione dei consumi energetici inizia soprattutto prestando attenzione ad alcune abitudini quotidiane; come non abusare degli elettrodomestici o abbassare la temperatura del riscaldamento in casa a seconda del periodo dell’anno. Oggi ti mostreremo come attivare uno dei pulsanti del tuo contatore elettrico per ridurre le bollette energetiche.

Come ridurre il consumo di energia elettrica?

Risparmiare il consumo di energia

logo pinterest

Risparmiare il consumo di energia. Fonte: spm

È essenziale prestare la massima attenzione alle nostre abitudini di consumo di elettricità. I costi di fatturazione incidono su tutte le famiglie francesi   a causa dell’inflazione. Attenzione quindi a non sprecare energia inutilmente, questo è il minimo che puoi fare per abbassare le tue bollette. Ma non solo! Ti mostriamo alcune azioni da intraprendere per sgonfiare la banconota:

  1. Spegnere gli apparecchi elettrici in standby. Continuano a consumare elettricità quando vengono lasciati collegati e non utilizzati. Se vi assentate per un po’ di tempo, ricordatevi di staccare tutti gli elettrodomestici e di spegnere la caldaia.
  2. Spegni le luci quando esci da una stanza.
  3. Abbassa di un grado la temperatura dei termosifoni. Il riscaldamento rappresenta in media il 60% del consumo energetico. Inoltre, riducendo la temperatura di 1°C si riduce la bolletta del 7%.
  4. Ridurre la temperatura dell’acqua calda di alcuni gradi. Ciò ti consentirà di ridurre il consumo di elettricità senza influire sul tuo comfort. La cosa migliore sarebbe installare un regolatore di temperatura.
  5. Scegli un lavaggio a freddo. Per la tua biancheria, non è necessario lavarla sempre con acqua calda. Il lavaggio a 30°C è sufficiente per un lavaggio ottimale ed efficace.
  6. Ricordati di sbrinare il congelatore a temperatura ambiente. Uno strato di ghiaccio superiore a 3 mm porta a un consumo eccessivo di elettricità (un aumento dal 30 al 40%). Assicurati di pulire la griglia posteriore dei tuoi apparecchi freddi per ottimizzarne il funzionamento.

Dovrai invece capire come funziona il tuo contatore e quindi identificare i diversi costi generati dal tuo consumo di elettricità. Inoltre, dovrai anche monitorare e confrontare i valori effettivi dei tuoi consumi con la stima fornita sul tuo contratto energetico.

Ridurre il consumo di energia elettrica dal contatore

Consumo di elettricità in una famiglia

logo pinterest

Consumo di elettricità in una famiglia. Fonte: spm

Niente è più facile! Tutto quello che devi fare è imparare a leggere gli indici di consumo sul tuo contatore per poter utilizzare in modo più razionale i vari elettrodomestici. Consultare le informazioni direttamente dal display del contatore utilizzando i due tasti “S” per la selezione e “D” per lo scorrimento. Le informazioni da tenere a mente sono:

  • Il potere sottoscritto
  • L’intensità massima che hai raggiunto.
  • Il prezzo del tuo abbonamento.
  • Il tuo consumo di energia.

Puoi facilmente identificare il tuo consumo di energia dagli indicatori di direzione. Si tratta infatti di una spia che ha il compito di trasmetterti informazioni sul tuo grado di consumo di elettricità in tempo reale. Un lampeggio più veloce significa che il consumo energetico è elevato. Detto questo, se il tuo misuratore visualizza un LED verde, significa che funziona correttamente. D’altra parte, quando viene risolto, sappi che c’è un problema di alimentazione e che devi solo  riavviare il tuo contatore .

Se invece le tue difficoltà ad accendere il contatore persistono, c’è un problema di connessione, a questo punto ti conviene contattare l’assistenza tecnica del tuo fornitore al numero verde indicato in fattura. Familiarizzare con il tuo contatore ti permette di capire in tempo reale i consumi elettrici della tua casa e di avvisarti se necessario di un possibile problema. Infine, considera l’acquisto di nuove attrezzature e il confronto delle etichette energetiche. Tuttavia, opta per gli elettrodomestici con  l’etichetta A+, A++ o A+++  e per le lampadine a  basso consumo  (LED A++).

Alza il tuo contatore

logo pinterest

Alza il tuo contatore. Fonte: spm

Adottando queste abitudini ridurrai notevolmente il tuo consumo di energia e le tue bollette elettriche. Questo accorgimento è consigliato soprattutto nelle ore di punta, quando il consumo di elettricità è maggiore.