L’avocado è un frutto con molti benefici per la salute grazie alla sua ricchezza di nutrienti e vitamine. Scopri questo trucco che ti permetterà di coltivare i tuoi avocado in casa, senza doverli acquistare.

Come coltivare l’avocado a casa?

Passo 1

Rimuovere il nocciolo dell’avocado senza danneggiarlo e lavarlo accuratamente in modo che non rimangano residui di frutta . Per fare questo, immergerlo in un bicchiere di acqua calda tra 35°C e 40°C e lasciarlo per qualche minuto.

Attenzione però a non togliere la pellicina marrone che ricopre il nocciolo. Quindi lasciarlo asciugare per diverse ore al sole o in un luogo asciutto per rimuovere ogni traccia di umidità.

crescere-avocado-a-casa

logo pinterest

2° passo

Se noti, il nocciolo del frutto non ha una forma rotonda. Infila 3 fiammiferi o stuzzicadenti nel nocciolo e mettilo in un bicchiere senza che lo tocchi. Cercate di tenere la parte appuntita del nocciolo verso l’alto e versate dell’acqua nel bicchiere, immergendo solo la parte inferiore del nocciolo.

crescere-avocado-a-casa2

logo pinterest

Passaggio 3

Posiziona il bicchiere in un luogo soleggiato e lascia che le radici crescano. Si consiglia di cambiare l’acqua ogni 2 o 3 giorni per evitare la comparsa di muffe.

Passaggio 4

Dopo alcune settimane noterai che le radici inizieranno a crescere. Essere pazientare! Le radici a volte impiegano dalle 4 alle 8 settimane per crescere. Precauzione da prendere: non immergere l’intero nucleo in acqua.

crescere-avocado-a-casa3

logo pinterest

Passaggio 5

Il nucleo si divide verticalmente e rivelerà uno stelo e radici. Quindi pianta il torsolo in un vaso pieno di terriccio leggero, facendo attenzione a non rompere le radici.

Passaggio 6

Utilizzare preferibilmente terriccio organico mescolato con un po’ di terriccio di cocco e un po’ di perlite. Il terriccio di cocco stimolerà la crescita delle radici, mentre la perlite aiuterà a trattenere l’acqua che si infiltra e a migliorarne la distribuzione. Non interrare completamente il nocciolo, lasciare il vaso in un luogo molto caldo (20°C) e assicurarsi di mantenerlo umido per una settimana.

Passaggio 7

Coltivare un frutto come l’avocado richiede molta pazienza. Lascia che il gambo cresca, annaffiando il vaso di tanto in tanto. Se noti che le foglie diventano gialle, hai innaffiato troppo il vaso. In questo caso, lasciate riposare il vaso e attendete qualche giorno prima di annaffiarlo nuovamente (leggeramente). Se invece le foglie assumono una colorazione marrone, significa che nel vaso manca l’acqua.

Passaggio 8

Di norma, l’ albero di avocado cresce alto. Verso la fine della primavera (fine maggio), puoi portare il vaso all’esterno per beneficiare dei raggi del sole. Durante la caduta evitate però di lasciarla all’aperto, questo aiuta a prevenire l’imbrunimento delle foglie. Inoltre, l’albero di avocado non ha bisogno di molta acqua in inverno.

Passaggio 9

Nel corso dei mesi, l’albero di avocado richiederà una minore quantità di acqua. Inoltre, i parassiti possono essere un problema serio se dimentichi di annaffiare il vaso e le foglie delle piante. Per evitare che parassiti o afidi infestano la tua pianta , mescola una piccola quantità di detersivo per i piatti con acqua e spruzza le foglie della tua pianta con questa miscela. Questo trucco ti aiuterà a sbarazzartene definitivamente.

Passo 10

L’ambiente gioca un ruolo molto importante. Infatti, se vivi in ​​un luogo con un clima caldo e umido, il tuo albero di avocado crescerà in modo molto più efficiente e rapido. Tuttavia, se vivi in ​​un luogo freddo, è consigliabile tenere la tua pianta in casa vicino alla finestra in un luogo soleggiato. Lascia che la pianta cresca liberamente.

Dopo 2 o 3 anni, considera di mettere il tuo albero di avocado in un vaso più grande. Il fogliame dell’albero di avocado sarà anche una bellissima pianta d’appartamento. Tuttavia, per il primo raccolto di avocado, dovrai pazientare e aspettare tra i 4 e i 6 anni!