Cambiare regolarmente la biancheria da letto è un atto di grande importanza. Tuttavia, molte persone lo fanno raramente, esponendosi così a molti effetti negativi per la loro salute e il loro benessere.

Lenzuola, piumini e cuscini entrano ogni giorno in contatto con il nostro corpo. Una buona igiene durante il sonno è importante tanto quanto cambiare la biancheria intima. Quindi quanto spesso dovrebbe essere cambiata la biancheria da letto? Quali sono le conseguenze se non li laviamo con la giusta frequenza? Ti spiegheremo tutto.

Cambio biancheria

logo pinterest

Cambio delle lenzuola – Fonte: spm

Perché dovresti lavare regolarmente la biancheria da letto? Cosa dicono gli esperti

Anche se facciamo il bagno tutti i giorni, la nostra biancheria da letto perde la sua freschezza. E dormire in lenzuola non lavate può portare a problemi di salute.

Sul letto si depositano: cellule morte della pelle, sporcizia e impurità, capelli umani e peli di animali. Germi, funghi e acari della polvere possono moltiplicarsi anche nelle lettiere.

“Le cellule della pelle che si liberano quotidianamente dal tuo corpo e si depositano nelle tue lenzuola possono supportare la crescita di alcuni batteri e acari”, afferma Oma N. Agbai , MD, dermatologo e assistente professore clinico presso la Facoltà di Medicina Davis dell’Università della California. Questa raccolta di germi e minuscole creature può aumentare il rischio di infezione, soprattutto se si hanno malattie della pelle preesistenti o se si hanno piaghe o ulcere croniche. Può anche influenzare la tua respirazione.

Ecco i rischi per la tua pelle e la tua salute se non cambi regolarmente la biancheria da letto:

  1. irritazione della pelle
  2. Eruzioni cutanee
  3. Una formazione di acne
  4. eczema
  5. Reazioni allergiche (in casi estremi anche all’asma!)
  6. Comfort di riposo ridotto, che può portare a problemi di addormentamento e alla qualità del sonno stesso.

Ogni quanto va cambiata la biancheria da letto?

La frequenza del cambio della biancheria da letto dipende da diversi fattori. Dovresti tenere in considerazione il tuo stato di salute, la presenza di animali domestici, la temperatura della stanza in cui dormi, i cambiamenti delle stagioni, se sudi più del normale, oltre alla qualità abituale del tuo sonno.

Il dottor Browning, psicologo autorizzato, neuroscienziato ed esperto del sonno presso Radio 1 Newsbeat, afferma che dovremmo cambiare le lenzuola una volta alla settimana o al massimo ogni due settimane.

“Possiamo essere leggermente più indulgenti nei mesi invernali”, afferma il dottor Browning, ma una volta alla settimana sarebbe l’ideale. Oltre le due settimane possono comparire conseguenze dannose sulla pelle, così come la qualità del nostro sonno che può deteriorarsi. “Anche se sudiamo meno in inverno, stiamo ancora perdendo cellule morte della pelle”, dice.

Lavare la biancheria da letto

logo pinterest

Lavaggio biancheria – Fonte: spm

Suggerimenti per lavare correttamente la biancheria da letto

Ecco i nostri consigli per disinfettare efficacemente la biancheria da letto, lavare le lenzuola macchiate e prevenire la comparsa di acari della polvere o germi.

Il calore è un ottimo alleato per disinfettare e mantenere sana la lettiera. Un’ottima opzione per lavare lenzuola, federe e trapunte è usare l’acqua calda.

Questo metodo rimuove batteri, virus e uccide persino gli acari della polvere depositati nella tua biancheria da letto. Sebbene sia un’alternativa efficace, bisogna evitare che la temperatura sia troppo alta per non subire ustioni durante la pulizia.

Un altro consiglio è quello di lavare la biancheria da letto separatamente: durante il lavaggio è necessario non mischiare la biancheria da letto con altri indumenti, anche se ciò significa passare più tempo a lavarli. Questo per evitare che le lenzuola si impregnino di lanugine e causino allergie. Inoltre, il bucato in eccesso può sovraccaricare la lavatrice e ridurne la durata.