Inutile dire che, essendo a diretto contatto con la strada, i pneumatici sono estremamente importanti: per la tua sicurezza e quella dei passeggeri, devono essere sempre in perfette condizioni. Anche se oggi ti sembrano ordinari, sono elementi complessi e sofisticati. Oltre alle varie marcature che contengono una serie di informazioni essenziali, i pneumatici sono dotati anche di piccole setole in gomma. Sono visibili ad occhio nudo, ma molte persone non sono consapevoli del loro scopo principale. Spiegazioni.

Perché i tuoi pneumatici hanno setole di gomma?

pneumatico

logo pinterest

Pneumatici per auto – Fonte: spm

Molti conducenti probabilmente sanno che i pneumatici hanno marcatori speciali nelle scanalature che forniscono una serie di informazioni utili. Compresa la profondità del battistrada, la data di fabbricazione o produzione. Tutti gli elementi citati a lato aiutano così ad avere una migliore visibilità sulla  data di scadenza  del materiale.

Tuttavia, ti sarai sicuramente già chiesto quale possa essere lo scopo di questi peli che ricoprono le tue gomme. No, non è un difetto di fabbricazione o un segno di usura. Anzi, secondo gli specialisti, questi peli sul battistrada dello pneumatico sono proprio la prova che è nuovo e in buone condizioni. In realtà il loro ruolo è fortemente legato alla ventilazione. Sono anche chiamati “spiedi di ventilazione”.

State tranquilli, questi peli non disturbano in alcun modo il funzionamento della ruota e non presentano alcun rischio. Con il tempo e le miglia percorse, iniziano a sbiadire prima di scomparire del tutto. Inoltre, anche se in pochi se ne accorgono, quasi tutti i pneumatici (siano quelli delle biciclette o delle macchine agricole) hanno peli simili.

Come vengono creati esattamente questi peli?

peli di pneumatici per auto

logo pinterest

Peli di pneumatici di auto – Fonte: spm

I pneumatici sono realizzati utilizzando stampi che danno loro la forma desiderata. Il processo avviene iniettando gomma liquida e la pressione dell’aria che la trattiene in ogni angolo di questi stampi. In altre parole, tra calore e pressione, la gomma si espande fino a riempire lo stampo. E precisamente, per permettere alla gomma di riempirsi efficacemente, era necessario creare dei fori di evacuazione o ventilazione per far fuoriuscire le sacche d’aria.

Perché, quando vengono applicati calore e pressione, c’è il rischio che si formino bolle d’aria tra lo stampo e la gomma. Se ne tiene all’interno, il pneumatico potrebbe essere difettoso. Ecco perché i fori di ventilazione sono necessari per evacuarli correttamente. Inoltre, durante questo processo di evacuazione dell’aria, attraverso questi condotti fuoriesce anche la gomma in eccesso: da qui la formazione di questi peli che rimangono attaccati allo pneumatico. Questo indica che la ruota è ancora nuova di zecca!

Quanto durano sulle gomme?

Tutto dipende dal tipo di pneumatico e dal suo utilizzo. I pneumatici con un battistrada più morbido perdono quei peli molto più velocemente. Allo stesso modo, scompariranno più velocemente quando si tratta di pneumatici ad alto stress, come quelli destinati alla pista o pneumatici da pioggia (con battistrada). Per quanto riguarda le gomme slick, senza battistrada, sono realizzate con una tecnologia diversa e al posto delle setole sono dotate di una sottile striscia sul fianco.

In generale, nel caso delle gomme di un’auto  standard  , questi peli possono essere visibili anche dopo aver percorso 3000 o 4000 km.