Coltivare gerani è un’occupazione molto semplice e interessante. Ci sono diversi aspetti importanti in questo processo, grazie ai quali le piantine sono belle, i cespugli diventano ricchi e fioriscono abbondantemente. Oggi vogliamo darvi informazioni a riguardo!

Si ritiene che pizzicare i gerani sia assolutamente necessario per ottenere piante ricche e belle. Consiste nel rompere il punto di crescita della pianta, cosa che può essere fatta manualmente, con l’aiuto di un coltello o di un piccolo paio di forbici (ad esempio, cesoia per unghie). È anche interessante notare che le porzioni ottenute con il pizzicamento possono essere radicate e trasformate in nuove piante!

HAI BISOGNO:

-un coltello o una cesoia;

-bicchieri di plastica da 200 ml;

-Substrato universale;

-a bețișor;

-stimolatore radicante;

-acqua stagnante;

-un fertilizzante minerale complesso.

PROCEDIMENTO:

1.So cosa fare? Dopo che la piantina è cresciuta abbastanza a lungo (il suo fusto centrale sarà alto 5-6 cm e il numero di foglie sarà pari a circa 10), rompere o tagliare il punto di crescita e una porzione del suo fusto centrale, lasciando uno stelo alto circa 3-4 cm.

2.As risultato, si ottiene una piantina pizzicata e una talea con 5-7 foglie. Dal gambo pizzicato della piantina si svilupperanno diversi nuovi germogli, grazie ai quali otterrai un cespuglio soffice.

3.Ca si può radicare la talea risultante, rimuovere con le forbici o con il coltello le foglie inferiori, lasciando solo 2-3 foglie.

4. Quindi, se lo si desidera, immergerlo in uno stimolatore radicante.

5.Tagliare una porzione di 1-2 cm della bocca di un bicchiere di plastica e non dimenticare di praticare dei fori di drenaggio sul fondo. Quindi riempilo con il substrato e fai una rientranza al centro usando un bastoncino o una matita. Infilare le talee nella buca ottenuta, premendo bene il terreno intorno ad essa (in questo modo la sua base sarà completamente coperta e acquisterà stabilità).

6. Innaffiare il substrato intorno alle talee con acqua stagnante.

7. Quindi prendi un bicchiere intero e copri le talee con esso per ottenere una mini serra.

8. Nell’arco di 10-14 giorni le talee sviluppano radici, che sono ottimamente visibili attraverso le pareti trasparenti del vetro. In questo modo, otterrai una nuova pianta dalla parte superiore pizzicata di una piantina.

9. Ecco come appare la piantina 14 giorni dopo il pizzicamento:

Ha sviluppato 7 nuovi germogli. Se la piantina mostra così tanti germogli, tagliane alcuni, lasciandone solo 3-4. Altrimenti saranno troppo spessi, si ombreggieranno a vicenda e lotteranno per i nutrienti.

10.Ecco come si presenta un germoglio sviluppato dopo aver pizzicato la piantina:

Può essere radicato esattamente come il fusto ottenuto dopo il primo pizzicamento. Se pizzichi altri 2-3 germogli per assottigliarli, otterrai alcune nuove piante.

ATTRAZIONI:

1. Il giorno del pizzicamento non annaffiare le piante. L’acqua può penetrare sul taglio, facendolo marcire.

2. Vogliamo svelare un altro segreto: sarebbe meglio pizzicare i gerani, quando il loro terreno è relativamente asciutto. Se, ad esempio, li hai annaffiati oggi, pizzicali in 2-3 giorni.

3. Dopo 1-2 giorni dopo aver pizzicato concimare i gerani, utilizzando un fertilizzante complesso.

4. I gerani non amano essere spruzzati né annaffiati troppo.

Buon giardinaggio!