Le macchie sul balcone, causate da sale, vasi di fiori e ruggine, possono sembrare difficili da rimuovere, ma ci sono alcuni trucchi ingegnosi per renderle più facili e veloci.

Uno dei problemi che incontriamo principalmente durante i mesi estivi, quando utilizziamo più frequentemente il nostro balcone o terrazzo, è la presenza di macchie e segni sulle piastrelle. Potresti pensare che sia impossibile rimuovere quelle macchie di ruggine, grasso o carbone, ma seguendo alcuni suggerimenti intelligenti, puoi pulirli facilmente e rapidamente. Ecco come pulire i segni causati da vasi di fiori, ruggine e grasso sulle piastrelle del balcone con 5 ingredienti.

Macchie causate da vasi di fiori sulle piastrelle

Per eliminare i segni sulle piastrelle del balcone, inizia cospargendo la macchia di sale grosso e strofina la superficie sporca con un guanto come se stessi strofinando le piastrelle. Se le macchie sono presenti sulle piastrelle da molto tempo, potrebbe essere necessario adottare misure più drastiche. Mescola 2 litri di acqua calda con 1/4 di tazza di bicarbonato di sodio. Versare il composto sulle macchie e lasciare in posa per 5 minuti. Quindi, versaci sopra un po’ di aceto (fai attenzione: se le tue piastrelle sono di marmo, granito o pietra naturale, come l’ardesia, non usare l’aceto in quanto potrebbe causare “vaiolatura” sulle tue piastrelle) su di esso e strofina con una spazzola metallica da cucina. Infine, risciacquare con acqua.

Macchie di ruggine

Le macchie di ruggine sul balcone possono essere rimosse mescolando bicarbonato di sodio, succo di limone e cremor tartaro (puoi trovarlo nei supermercati o nelle farmacie). Applicare la miscela sulla superficie arrugginita. Lasciare in posa per 30 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida. Per le superfici metalliche, prendi un pezzo di carta stagnola, strofinalo su oggetti metallici arrugginiti e la ruggine scomparirà. Puoi anche usare un po’ di aceto (con le stesse restrizioni delle marche sopra) se lo desideri.