Press ESC to close

Scopri come pulire efficacemente la tua casa per eliminare umidità e muffe.

L’umidità che si deposita in casa favorisce la comparsa di muffe. Oltre ad essere antiestetici e maleodoranti, possono causare allergie. È quindi importante pulire bene la casa per eliminare le tracce di muffa che si trovano sui muri o nel bagno. Scopri come pulire efficacemente la tua casa per eliminare umidità e muffa.

La muffa è un problema ricorrente di cui la maggior parte delle famiglie si lamenta. Lascia macchie nel nostro interno difficili da rimuovere, per non parlare dell’odore di muffa che permea i nostri vestiti.

Umidità, il problema che causa la muffa

Le muffe sono funghi microscopici che crescono su superfici colpite dall’umidità. 2 fattori sono all’origine dell’umidità nella nostra casa.

– Scarsa ventilazione:  Quando i luoghi chiusi o umidi sono poco ventilati, come il bagno o la cantina,  l’umidità inizia quindi ad accumularsi, favorendo così la comparsa di muffe.

– Infiltrazioni d’acqua:  Una casa mal isolata è una casa che soffre di problemi di tenuta all’aria, ma anche di tenuta all’acqua. Ciò favorisce quindi l’infiltrazione dell’acqua attraverso il tetto, ma anche attraverso il muro.  È così che ci ritroviamo con pareti umide  ricoperte da tracce di muffa marrone o nera.

Insieme alla muffa, l’eccesso di umidità provoca anche il distacco della carta da parati, problemi di condensa all’interno delle finestre, atmosfera umida e cattivi odori di muffa e muffa.

stampo da parete

logo pinterest

Muffa sul muro – Fonte: spm

Come sbarazzarsi di muffa e umidità?

  • Per rimuovere la muffa

– Sulle fughe del bagno:  diluire 200 g di bicarbonato di sodio in 100 ml di acqua, inumidire le fughe con questa soluzione e strofinare con un vecchio spazzolino da denti per rimuovere la muffa. Lasciare agire per 10 minuti, quindi spruzzare aceto bianco sulle fughe. Lasciare riposare ancora per qualche minuto, quindi risciacquare e asciugare bene.

– Sulle pareti:  mescolare in uno spruzzino 300 ml di aceto bianco con 200 ml di acqua. Spruzzare la soluzione sul muro, sottolineando lo stampo. Lasciare agire per diverse ore, meglio se mezza giornata, e strofinare la parete con una spugna in microfibra per rimuovere eventuali tracce di muffa. Ripetete questa operazione fino a quando lo stampo non sarà completamente sparito. Per ottenere i migliori risultati, aggiungi alcune gocce di olio essenziale di melaleuca al tuo spray . La sua azione antifungina ti aiuterà a sconfiggere facilmente la muffa.

– Sulla tenda della doccia:  passa una spugna imbevuta di aceto bianco sulla tenda.  Insistere bene sulle macchie nere e verdastre di muffa. Dopo aver rimosso lo sporco, lava la tua tenda in lavatrice, avendo cura di scegliere un programma delicato a 40°C.

rimuovere la muffa

logo pinterest

Rimuovi muffe – Fonte: spm

  • Per rimuovere l’umidità

– Arieggiare la casa:  La prima cosa da fare per non soffrire più di umidità è arieggiare quotidianamente tutti gli ambienti della casa per almeno 10 minuti.

– Piante da interno:  oltre a decorare la casa, alcune piante da interno  purificano l’aria e assorbono l’umidità in eccesso,  come orchidee, nephrolepis o felci tropicali da interno.

– Carbone:  Noto per neutralizzare i cattivi odori, il carbone è utile anche per assorbire l’umidità. Per fare questo, metti semplicemente alcuni pezzi di carbone in una scatola. Quindi posizionalo nella tua stanza umida. Ricordati di cambiare i pezzi di carbone una volta alla settimana.

– Sale grosso:  è anche efficace nell’assorbire l’umidità in casa. Riempite un piatto di sale grosso e mettetelo sul fondo della vostra credenza umida, o in stanze dove si deposita l’umidità.

– Pulire le prese d’aria:  quando sono ostruite, l’umidità nella stanza aumenta. La loro pulizia consente all’aria di circolare correttamente per ventilare la stanza ed evitare l’eccesso di umidità.

presa d'aria pulita

logo pinterest

Pulire la presa d’aria – Fonte: spm

Gli effetti della muffa sulla salute

L’inalazione di spore di muffa (cellule) può causare reazioni allergiche come naso chiuso, occhi irritati, prurito, tosse e mal di testa. Le persone con asma sono a più alto rischio perché una reazione allergica alla muffa può esacerbare la loro asma e causare loro un attacco grave.

Qual è il livello di umidità ideale in casa?

Il livello di umidità ideale è compreso tra il 45% e il 50% ed è possibile misurarlo utilizzando un igrometro. Mentre l’umidità in eccesso non fa bene alla tua casa o alla tua salute, anche un’umidità inferiore fa male. Infatti, può causare, tra le altre cose, pelle secca, irritazione degli occhi e delle vie respiratorie, mal di testa, perdita di concentrazione e persino disidratazione del corpo.

L’umidità che alberga in casa non è da prendere alla leggera, perché le muffe che provoca hanno effetti indesiderati sullo stato della nostra casa e sulla nostra salute.