Quando si parla di pulizia della cucina, una stanza strategica della casa, ci sono alcune regole da seguire. In particolare, un errore comune dovrebbe essere evitato.

Quando si tratta di pulizia, ognuno ha la propria opinione, la propria organizzazione o il proprio prodotto per la pulizia preferito. Tuttavia, ci sono alcune regole da seguire. Alcuni si applicano ovunque: riordinare prima di pulire, spolverare i mobili prima di passare l’aspirapolvere… Altri sono da seguire scrupolosamente, soprattutto in un ambiente dove l’igiene deve essere irreprensibile: la cucina.

In questa stanza tanto amata dai francesi, l’errore più grande è quello di pulire e dimenticare di disinfettare. Tuttavia, c’è una differenza tra i due. La pulizia consente di lucidare il piano di lavoro, il lavandino, i piani cottura, rimuovere le macchie, ecc. La disinfezione ti permetterà di uccidere batteri, germi e virus.

L’aceto bianco è buono, ma non è un prodotto magico!

Tuttavia, molto spesso, il prodotto che utilizzerai pulisce e non disinfetta. È il caso dell’aceto bianco, che negli ultimi anni si è particolarmente messo in evidenza per la sua resa economica ed ecologica. Attenzione, non è un disinfettante. Mentre pulirà e igienizzerà le varie superfici, non eliminerà microbi, virus e batteri nella tua cucina. È importante fare entrambe le cose.

D’altra parte, l’alcol domestico ti permetterà di disinfettare bene. Buone notizie, è anche un ottimo sgrassatore e smacchiatore, è perfetto per la manutenzione della cucina! Un piccolo consiglio bonus: tra gli altri errori comuni, notiamo quello di usare la stessa spugna per lavare i piatti e per pulire la cucina, non cambiare la spugna abbastanza regolarmente o mescolare alcuni prodotti per la pulizia. In effetti, alcune miscele sono da evitare e possono anche essere pericolose. Una regola da ricordare: non mescolare mai la candeggina con nessun altro prodotto.