Press ESC to close

Pulire un piano cottura a induzione: 6 consigli efficaci

Piani cottura a induzione… moderni, belli e soprattutto efficienti, sono sempre più utilizzati nelle nostre cucine! Tuttavia, a causa della loro fragilità, richiedono una corretta manutenzione per mantenersi in perfette condizioni. Allora come si pulisce correttamente il piano cottura a induzione e quali sono le cose da evitare? Decrittazione!

I piani a induzione sono costituiti da una superficie in vetro soggetta ad abrasioni e graffi, oltre che a schizzi… A lungo andare, se non lo tocchi, perché non sai come pulirlo, il suo funzionamento si interromperà dalle macchie e dai residui di cibo che vi si depositano . Di conseguenza, ci ritroviamo con un piano cottura danneggiato! Ma ci sono molte tecniche attraverso le quali può essere pulito efficacemente. Tutto pulito e frizzante, fa venire voglia di cucinare piatti gustosi!

Un piano cottura a induzione

logo pinterest

Un piano cottura a induzione. Fonte: spm

Consigli e precauzioni da adottare prima di pulire il piano cottura a induzione

  • La prima cosa, molto importante, da ricordare prima di pulire : spegnere la stufa per evitare il rischio di scottature!
  • Lasciare raffreddare prima di iniziare il processo di pulizia.
  • Evita di usare prodotti chimici per la pulizia sulla piastra mentre è ancora calda , poiché i fumi che ne derivano possono danneggiare la tua salute e quella della tua famiglia.
  • Pulire sempre il fondo delle pentole prima di posizionarle sul piano cottura a induzione per evitare graffi.
  • Non riempire eccessivamente pentole e padelle per evitare fuoriuscite.

Cosa non usare per pulire i piani cottura a induzione

Per pulire il proprio piano cottura, molti di noi hanno la fastidiosa abitudine di farlo con il primo oggetto che afferrano! Detto questo, è imperativo sapere quali non dovresti mai usare per lucidare il tuo piano cottura a induzione.

  • panni abrasivi
  • lana d’acciaio
  • Oggetti infiammabili
  • Coltelli o qualsiasi altro strumento affilato (danneggiano la superficie del vetro)
  • Candeggina a base di ammoniaca o cloro (questi macchiano la superficie della piastra in modo permanente)

Come pulire quotidianamente il piano cottura a induzione nero?

Essendo dotati di una superficie in vetro, utilizzare un panno morbido o una spugna non abrasiva per pulirli sarebbe l’ideale.

  1. In caso di fuoriuscite o residui di cibo, attendere che il piano di cottura si raffreddi, quindi utilizzare un panno umido o una spugna morbida per pulirlo.
  2. Quindi passare un panno in microfibra asciutto e pulito per pulire bene la superficie.
  3. Applicare una piccola quantità di detergente per piani cottura a induzione. Utilizzare un tovagliolo di carta umido o un dischetto struccante inumidito per applicare la crema.

Dopo ogni utilizzo, ti consigliamo di pulire il piano cottura strofinando leggermente la superficie. Ciò eviterà l’accumulo di sporco e la necessità di una pulizia accurata.

Prodotti per la pulizia di un piano cottura a induzione

logo pinterest

Prodotti per la pulizia di un piano cottura a induzione. Fonte: spm

6 consigli per pulire facilmente il tuo piano cottura a induzione

Veniamo ai fatti: sporco, residui di cibo bruciato e altra sporcizia si sono depositati sul tuo piano cottura a induzione. Come sbarazzarsene in un batter d’occhio? Diamo un’occhiata ai prodotti e ai metodi di pulizia più efficaci…

  1. Aceto bianco per pulire un piano cottura a induzione sporco

Pulire un piano cottura a induzione con aceto

logo pinterest

Pulisci un piano cottura a induzione con l’aceto. Fonte: spm

  1. Se il tuo piano cottura a induzione è molto sporco , rimuovi tutto lo sporco con un panno umido.
  2. Quindi raschiare i residui di cibo utilizzando un raschietto a induzione.
  3. Non esercitare una forte pressione per evitare graffi! Quindi usa un raschietto progettato per vetro e ceramica.
  4. Per le tracce di calcare, l’aceto bianco è il tuo più grande alleato; intingere un panno morbido e strofinare l’area interessata.
  5. Passare un tovagliolo di carta umido sulla superficie, quindi un panno morbido e asciutto.
  6. Mettere un po’ di crema detergente speciale per piani ad induzione su un dischetto struccante inumidito e stenderlo su tutta la superficie.
  7. Attendere un attimo prima di rimuovere l’eccesso, utilizzando un panno in microfibra pulito.

Per le altre parti del piatto (che non sono in vetro), utilizzare acqua saponata e uno spazzolino da denti o un panno morbido per strofinarle. Per evitare corrosione e graffi, evitare detergenti abrasivi e detergenti che contengono cloro.

2. Pulizia con dentifricio

Pulisci un piano cottura a induzione con il dentifricio

logo pinterest

Pulisci un piano cottura a induzione con il dentifricio. Fonte: spm

  1. Per pulire il tuo piano cottura a induzione, prendi una buona quantità di dentifricio. Stendetelo con le dita su tutta la superficie con movimenti circolari.
  2. Aggiungere qualche goccia d’acqua e, utilizzando una spugnetta non abrasiva, strofinare fino a far scomparire bruciature e altri segni.
  3. Quindi usa un panno in microfibra pulito e asciutto per pulire tutto!

3. Pulizia con bicarbonato di sodio e acqua saponata

Pulisci un piano cottura a induzione con bicarbonato di sodio e acqua saponata

logo pinterest

Pulisci un piano cottura a induzione con bicarbonato di sodio e acqua saponata. Fonte: spm

Questa è una tecnica molto semplice che prevede l’utilizzo di panni morbidi e acqua saponata.

  1. Inizia immergendo gli stracci in acqua tiepida e sapone. Nel frattempo, cospargere una generosa quantità di bicarbonato di sodio sul piano cottura a induzione.
  2. Strizzare i panni in modo che rimangano un po’ umidi. Quindi posizionali sul piatto, sopra il bicarbonato di sodio.
  3. Lascia agire per quindici minuti buoni, o anche da 20 a 30 minuti se il tuo piatto è molto sporco…
  4. Trascorso questo tempo, strofinare leggermente prima di pulire con un tovagliolo di carta umido.

4. Limone per detergere e lucidare in modo naturale

Pulisci il piano cottura a induzione con il limone

logo pinterest

Pulisci il piano cottura a induzione con il limone. Fonte: spm

Affinché la superficie del tuo piano cottura a induzione riacquisti lucentezza e brillantezza, usa il limone.

  1. Strofina la teglia con mezzo limone. Mettici il cuore per far sparire le macchie.
  2. Con una spugna umida risciacquare tutta la superficie.
  3. Infine, pulire con un panno in microfibra pulito e asciutto. 

Oltre ad essere economico ed ecologico, il limone lascia un gradevole profumo!

5. Pulizia con bicarbonato di sodio e aceto

Pulisci il piano cottura a induzione con aceto e bicarbonato di sodio

logo pinterest

Pulisci il piano cottura a induzione con aceto e bicarbonato di sodio. Fonte: spm

Questa è anche un’altra tecnica per pulire facilmente il tuo piano cottura a induzione:

  1. Prepara una soluzione di parti uguali di aceto e acqua e versa il composto in un flacone spray.
  2. Quindi spruzzare il piano cottura a induzione e lasciarlo riposare per dieci minuti buoni, prima di rimuovere lo sporco con un panno morbido e asciutto.
  3. Successivamente, cospargere una generosa quantità di bicarbonato di sodio su tutto il piatto e spruzzare sopra con aceto bianco.
  4. Lasciare in posa dai 15 ai 20 minuti.
  5. Pulire la miscela con un panno umido o un panno. 

6. Pulire il piano cottura a induzione con una pietra di argilla bianca

Pulire il piano cottura a induzione con pietra di argilla bianca

logo pinterest

Pulire il piano cottura a induzione con pietra di argilla bianca. Fonte: spm

Per quest’ultimo trucco, avrai bisogno di una pietra di argilla bianca sotto forma di pasta per non graffiare il tuo piano cottura.

  1. Mettere una piccola quantità di questo prodotto su una spugna non abrasiva o un panno umido.
  2. Pulisci il tuo piano cottura a induzione con movimenti circolari.
  3. Risciacquare con una spugna pulita e umida e strofinare con un panno morbido per un risultato lucido!

Come si rimuovono i residui bruciati da un piano cottura a induzione senza danneggiarlo o danneggiarlo?

Assicurati che il tuo apparecchio si sia raffreddato bene, altrimenti potrebbe bruciare la plastica.

  1. Utilizzando un panno umido, iniziare rimuovendo eventuali residui che non aderiscono alla placca.
  2. In caso contrario, per rimuovere lo sporco residuo, utilizzare una crema detergente e una spugnetta abrasiva.
  3. Se ci sono residui più ostinati, grattarli via con un raschietto a induzione. Gratta delicatamente!

Plastica e zucchero sciolti su un piano a induzione: con cosa pulire?

Raschiare un piano cottura a induzione con una spatola

logo pinterest

Raschiare un piano cottura a induzione con una spatola. Fonte: spm

Se cibi zuccherati o plastica si sciolgono sulla piastra, potrebbe danneggiarsi in modo permanente. Vi consigliamo quindi di rimuovere questi schizzi e residui quando il vostro apparecchio è ancora caldo!

  1. Spegni il piatto.
  2. Indossa guanti da forno.
  3. Quindi, iniziare a rimuovere con cura il materiale fuso utilizzando un raschietto per vetroceramica (o una spatola di legno).
  4. Attendere che il piatto si raffreddi prima di pulirlo completamente. Per fare questo, usa una crema detergente e un panno morbido.

Suggerimento: per evitare di graffiare il piatto, ricordati di sollevare gli utensili invece di farli scivolare sul vetro!

Come rimuovere segni e graffi dalle pentole su un piano cottura a induzione?

L’utilizzo di pentole in ghisa non rivestite o anche di pentole in alluminio e rame lascia spesso sulla superficie del vetro striature e graffi difficili da rimuovere. Ecco una buona soluzione per testare urgentemente:

Spruzza l'aceto bianco su un piano cottura a induzione

logo pinterest

Spruzza l’aceto bianco su un piano cottura a induzione. Fonte: spm

  1. Spruzza un po’ di aceto bianco sul piatto per ammorbidire i graffi.
  2. Pulire con un panno umido, quindi ripetere la stessa operazione con un panno di cotone asciutto.
  3. Quindi, con un panno morbido e umido, applica una crema detergente speciale per piani ad induzione.
  4. Infine, strofinare con un tovagliolo di carta umido, quindi con un panno asciutto per rimuovere l’eventuale prodotto per la pulizia in eccesso.

Manutenzione: come prendersi cura dei propri piani cottura a induzione?

Dopo aver pulito accuratamente il piano cottura a induzione o vetroceramica , è necessario proteggerlo per ridurre lo sporco al successivo utilizzo.

  • Utilizzare un prodotto appositamente studiato per depositare un film protettivo sulla superficie del vetro. Questo impedisce allo sporco di depositarsi, il che significa che devi solo pulirlo rapidamente dopo ogni utilizzo, senza doversi preoccupare di macchie di grasso ostinate sul piano cottura a induzione.
  • I copripiatti non prevengono le macchie, ma sono efficaci nel prevenire graffi e incidenti che possono danneggiare la superficie del vetro. Il suo utilizzo ti eviterà di dover pulire il piano cottura ogni volta che utilizzi il piano di lavoro. Inoltre, nascondono macchie ostinate e bruciature persistenti . Sono disponibili in acrilico, acciaio inossidabile o vetro.

Come pulire un piano cottura a induzione senza graffiarlo?

Come rimuovere bruciato da una piastra in vitro?

Se il tuo piano cottura è incrostato di residui e segni di bruciature e vuoi pulirlo. Non c’è bisogno di cercare… L’aceto bianco ha più di un asso nella manica! Associato al detersivo per piatti, questo grande classico è efficace nel superare ogni tipo di traccia.

Qual è la differenza tra un piano cottura a induzione e un piano cottura in vetroceramica?

Questi due sistemi di cottura, anche se in apparenza si assomigliano, in realtà sono molto diversi! Il piano cottura in vetroceramica si basa su un approccio piuttosto tradizionale: il gas o l’elettricità lasciano il posto agli alogeni o ai riscaldatori radianti. Il piano cottura a induzione, invece, funziona in modo completamente diverso: si riscalda grazie a un campo magnetico.

  • L’induzione combina precisione, prestazioni, modernità e comfort di utilizzo! Sebbene il suo prezzo di acquisto sia relativamente alto, offre un bene prezioso: la sicurezza! Inoltre, anche gli anziani, spesso restii alle nuove tecnologie, optano per questo nuovo sistema di cottura. Niente più salviette dimenticate sulla piastra che prendono fuoco o fughe di gas…
  • Rispetto ai tradizionali piani cottura elettrici, la vetroceramica è più facile da pulire e si riscalda più velocemente! Il suo prezzo è molto inferiore a quello dell’induzione, ma questo ovviamente ha un costo: questi risparmi realizzati all’acquisto vengono rapidamente compensati a lungo termine da un maggiore consumo di energia.