Press ESC to close

Perché è importante mettere un limone nel cestino della lavatrice una volta al mese?

Tra gli elettrodomestici più comuni, nessuno è probabilmente più indispensabile della lavatrice nelle case. È ciò che ci permette di pulire il bucato in casa e mantenere puliti i nostri vestiti. Lo usiamo molto frequentemente, quindi è molto importante mantenerlo sempre funzionale e in buone condizioni. Perché, a forza di utilizzo, non è immune da fastidiosissimi problemi che possono nuocere alla sua longevità e al bucato. La sua nemesi: la muffa.

Purtroppo, questo flagello è un fastidio comune che colpisce le nostre lavatrici. Questo perché la muffa può formarsi all’interno del cestino dove metti i detersivi. Ciò è dovuto alla presenza di umidità e all’accumulo di polvere e residui di ammorbidente. Come si prevengono i danni? Grazie a questo sorprendente trucco con un ingrediente naturale, ecologico e accessibile.

Il trucco del limone per prevenire la muffa nel vassoio del bucato

Muffa nel cestino della biancheria

Lo dimentichi troppo spesso, ma è necessario pulire frequentemente  il vassoio  della lavatrice. Ti basteranno pochi minuti: ti basterà rimuoverlo, passarlo sotto l’acqua corrente e rimuovere eventuali residui di detersivo con una spugna.

Oltre a questa pulizia regolare, ti presenteremo un metodo molto semplice e molto efficace per prevenire la formazione di muffe in questi scomparti. La tua arma segreta: il limone. Sì, sembra sorprendente, ma questo agrume ha più di un asso nella manica. Oltre a tutti i suoi benefici per la salute, molte persone non sanno che ha anche molteplici proprietà detergenti, smacchianti, sbiancanti e deodoranti.

Inoltre, grazie alla sua potente azione disinfettante, sarà molto utile per pulire a fondo il vassoio della biancheria della tua lavatrice.

Ecco i passaggi da seguire per disinfettare il vassoio del bucato

Pulire il vassoio del bucato

Il metodo è molto semplice: avrai bisogno di un succo di 2 limoni, 2 tazze d’acqua e mezza tazza di aceto bianco per migliorare ulteriormente l’effetto. Quest’ultimo è anche un detergente che rintraccia il minimo residuo di sporco.

  • Mescola tutti gli ingredienti insieme e versa la soluzione in un flacone spray, quindi spruzzala direttamente nel vassoio del bucato. Lasciare in posa per una decina di minuti.
  • Strofinare quindi ogni scomparto, avendo cura di rimuovere eventuali residui e incrostazioni con una spugna.  Puoi anche aiutarti con un vecchio spazzolino da denti (ben disinfettato!) per strofinare le parti di avvolgimento più difficili da raggiungere.
  • Dopo aver fatto questo, cogli l’occasione per igienizzare e disinfettare anche l’interno della lavatrice. Si consiglia di avviare un ciclo di lavaggio sottovuoto a 90°C.

In questo modo, il cestello dell’apparecchio risulterà lucido e allo stesso tempo si eviterà la formazione di muffe. È un modo semplice e veloce per pulire la lavatrice. Tuttavia, per non causare un rischio corrosivo, la frequenza di questa pulizia deve essere ben dosata. Si consiglia di farlo occasionalmente durante l’anno.

Il vassoio per il bucato

Buono a sapersi: non commettere l’errore di lasciare chiuso lo sportello della lavatrice dopo  un ciclo di lavaggio, è anche il modo migliore per attirare muffe e cattivi odori. Lasciarlo sempre leggermente aperto dopo il lavaggio, per permettere all’aria di circolare e prevenire così la proliferazione di germi. Ciò ridurrà significativamente lo sviluppo di odori umidi. Soprattutto durante i mesi più caldi. Un altro errore da evitare è quello di lasciare il bucato nel cestello troppo a lungo alla fine di un ciclo. Svuotando la macchina il prima possibile, eviterai odori di muffa che si attaccano ai tuoi vestiti e ti costringeranno a lavarli una seconda volta.