Press ESC to close

Per accedere al suo sapore tonificante e alle sue qualità quotidiane, un metodo molto semplice ti permetterà di coltivare l’albero di limone a casa tua!

Ingrediente essenziale delle nostre ricette e del nostro benessere, il limone è un agrume dalle molteplici risorse che ci giovano sotto ogni punto di vista. Dall’albero di limone, esalta la nostra cucina in mille modi, consentendo al nostro corpo di trarre i suoi benefici per la salute. Per accedere alle sue vitamine, al suo sapore tonificante e alle sue qualità quotidiane, un metodo molto semplice ti permetterà di coltivarlo a casa tua!

La coltivazione  del limone è  entusiasmante a qualsiasi età, ma è particolarmente interessante per i bambini. Ricca di lezioni, questa esperienza permetterà loro di imparare divertendosi e di seguire in prima persona l’evoluzione di un piccolo albero di limone! Per fare questo, avrai bisogno solo di pochi semi e una tazza. Scopriamo insieme questo trucchetto di cui non potrai più fare a meno!

Di cosa avrai bisogno:

  • Semi di limone 
  • Una tazza
  • Della Terra
  • alcune pietre

Come posso ottenere un albero di limone?

Per prima cosa, torsolo un grosso limone. Lavare accuratamente i semi e metterli in un contenitore d’acqua. Lasciali così per 6-7 giorni, ma non dimenticare di cambiare l’acqua ogni giorno. Una volta trascorso questo periodo, i tuoi pip saranno pronti per essere utilizzati. 

Ora prendi una tazza per iniziare a coltivare il tuo albero di limone. Riempilo con alcune pietre (sufficienti a coprire il fondo) e aggiungi del terreno umido. Le pietre fungeranno da drenaggio per l’eventuale acqua in eccesso presente nel terreno. Una volta riempito il vaso, puoi piantarci dentro i tuoi semi, avendo cura di posizionare le estremità verso il basso e lasciando uno spazio di circa 5 mm tra ciascuna di esse. Dovrebbero essere ricoperti di sabbia o ghiaia. Si consiglia di coprire la tazza con un sacchetto o un telo di nylon per riprodurre un effetto serra.

I tuoi semi dovranno essere annaffiati usando un nebulizzatore per i primi 2-3 giorni, poi puoi ridurre l’irrigazione a una volta a giorni alterni. Dopo circa una settimana, i giovani germogli dovrebbero apparire in superficie. A seconda delle dimensioni della tua tazza e della fertilità del terreno utilizzato, potrebbe essere necessario trasferire alcuni germogli in un’altra tazza per dare loro spazio per crescere e per evitare che crescano troppo vicini.

Quando questi raggiungono una taglia maggiore (tra i 3 e i 5 mesi), puoi scegliere le piante più belle e trasferirle in vasi singoli per far crescere a tuo agio il tuo albero di limoni. La composizione del terreno non deve cambiare per mantenere le stesse possibilità di crescita del tuo albero da frutto. 

Per un ambiente ottimale posiziona la tua pianta in un luogo soleggiato e luminoso che non soffra i disagi del freddo. Se il tuo esperimento è in estate, assicurati di posizionare il tuo arbusto all’esterno, annaffialo quotidianamente e fertilizzalo con un fertilizzante per agrumi. Questa procedura è molto importante poiché l’albero di limone richiede molte sostanze nutritive per crescere. D’altra parte, se la tua pianta cresce in pieno inverno, annaffiala abbastanza in modo che il terreno non diventi mai completamente asciutto. Se vedi cadere delle foglie, non preoccuparti, fa parte del ciclo di crescita.

Nota che durante la primavera dovresti tagliare i rami per favorire la crescita del tuo albero di limone! 

Quello che il limone ti dà ogni giorno

Oltre alla bellissima pianta che otterrai in seguito a questa esperienza, questo albero ti offrirà ciò che ha di più prezioso: il suo limone! Ricco di vitamine e sostanze nutritive, i suoi benefici sono innumerevoli e migliorano quotidianamente la nostra salute, se ci prendiamo la briga di interessarcene. La rivista  Femme Actuelle  fa il punto su questo incredibile agrume e ne rivela alcune virtù:

Buono per la linea

Ottimo  diuretico , antiossidante e povero di calorie, il limone favorisce il lavoro dei reni e permette all’organismo di liberarsi delle sue tossine. 

Riduce la ritenzione idrica

Grazie al suo lavoro sui reni, il limone aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso nel corpo. Ricco di polifenoli, sarebbe l’ingrediente ideale per tonificare i vasi sanguigni, soprattutto se abbinato a frutti rossi contenenti gli stessi tipi di flavonoidi. 

Aiuta la digestione

Stimolando l’apparato digerente, questo agrume aiuta ad aumentare il metabolismo favorendo la secrezione della bile da parte del fegato. Grazie al suo contenuto di acido citrico, regolerebbe l’equilibrio acido-base del corpo, soprattutto consumato con acqua tiepida al mattino! 

Protegge la gola

Unito al miele, il limone svolge un’importante azione antinfiammatoria particolarmente efficace per la gola quando fa freddo!