Press ESC to close

L’estremità della taglierina ha una funzione segreta che poche persone usano

Quando inizi i lavori di ristrutturazione in casa, il coltello o il taglierino per carta da parati tornano molto utili. Questo strumento viene in genere utilizzato per strappare fogli da carta da parati, nastro adesivo, pavimenti elastici e persino moquette. Non c’è bisogno di affilarlo, ha lame segmentate sufficientemente affilate. Tuttavia, quando uno di loro svanisce, molte persone commettono un errore involontario che rende loro le cose difficili. Scopri di cosa si tratta

Coltello da carta da parati (taglierina): attenzione a questo piccolo errore!

Un coltello da carta da parati

logo pinterest

Un coltello da carta da parati – Fonte: spm

Una volta che la lama si smussa, la maggior parte delle persone tende a romperla premendo il coltello contro il pavimento o il muro. A volte usano persino le pinze per questo. Ma rischiano di danneggiare un’altra lama segmentata, mentre esiste un modo molto più rapido e preciso per facilitare questa manovra e non danneggiare il coltello.

Questo perché alla fine di ogni segmento del coltello per carta da parati c’è una punta che puoi estrarre e usarla per spezzare la  lama smussata  in modo molto preciso. Sorprendentemente, molte persone, anche utenti abituali di questi coltelli, non sono a conoscenza di questo piccolo trucco, che rende il lavoro ancora più semplice. Tutto è stato perfettamente pensato dai produttori che hanno volontariamente integrato questo punto per facilitare proprio la rottura delle punte contundenti. Quindi non resta che rimuovere solo l’elemento in plastica che costituisce l’estremità del coltello e posizionarlo sull’ultimo segmento smussato della lama. Da lì, puoi romperlo con cura senza rischiare lesioni o danneggiare il coltello.

Quali sono le particolarità delle frese?

Usa un coltello da carta da parati

logo pinterest

Utilizzo di un coltello da carta da parati – Fonte: spm

I coltelli per carta da parati possono essere dotati di lama segmentata (dove i segmenti si staccano quando smussati), ma anche di lama fissa trapezoidale o uncinata. Il primo tipo è probabilmente il più popolare tra i consumatori. Le lame standard presentano una larghezza di 9 mm, uno spessore di 0,38 mm e una lunghezza di taglio di 80 mm con 12 segmenti. Esistono anche altre dimensioni: 18 mm di larghezza, 0,5 mm di spessore e 100 mm di lunghezza di taglio con 7 segmenti. Quando acquisti modelli di qualità superiore, di solito ottieni  un coltello  montato in fabbrica , realizzato in acciaio inossidabile e dotato di circa 5 lame di ricambio.

Come usare un coltello da carta da parati?

Questo tipo di coltello viene spesso utilizzato per eseguire un taglio preciso e netto sulla carta da parati in eccesso già incollata al muro. Viene chiamato anche “coltello da taglio” e viene utilizzato ovunque, sia sul soffitto, sia attorno agli infissi di una porta o di una finestra. Per un effetto migliore, la carta da parati non dovrebbe mai essere troppo bagnata e dovrebbe avere il tempo di asciugarsi a sufficienza sulla  parete . Per un taglio netto, usa sempre un righello o una lama da taglio.

Il coltello per carta da parati serve anche per fare un taglio a croce sopra interruttori e prese. Non devi strappare la carta da parati con le tue mani o in altro modo: questo coltello è stato appositamente progettato per “strappare” questa carta da parati in modo pulito e preciso. Se la lama è molto affilata e di ottima qualità, sarà necessaria solo una pressione minima. Fai comunque attenzione, perché una pressione eccessiva può danneggiare alcuni materiali come il legno o la plastica nel caso di finestre e porte.