Conosciuto anche come cactus di Natale, schlumbergera può essere usato come decorazione per le festività natalizie. A proposito, questa pianta è facile da curare, anche per i giardinieri dilettanti. Tuttavia, devi sapere come metterlo in buone condizioni per permettergli di fiorire. In questo articolo, condividiamo alcuni suggerimenti per l’irrigazione e la manutenzione.

Il cactus natalizio è una pianta la cui bellezza è particolarmente evidenziata durante il periodo invernale. Tuttavia, e perché fiorisca abbondantemente, è essenziale conoscere le giuste tecniche di fertilizzazione. Ecco alcuni suggerimenti e trucchi per raggiungere questo obiettivo.

Come prendersi cura del cactus di Natale?

Cactus di Natale

Originaria del Sud America e del Brasile in particolare, la schlumbergera è come la maggior parte delle piante tropicali, sensibile all’inverno, nonostante sia resistente all’umidità. Per questo motivo, si consiglia di coltivarlo ad una temperatura compresa tra 18 e 21 ° C nella stagione calda e 10 ° in inverno.

Leggi anche: Cactus di Natale: il trucco dei fioristi per farlo fiorire a dicembre

Inoltre, e per mantenere correttamente il cactus di Natale, devono essere prese alcune precauzioni:

Esposizione ombreggiata: per favorire lo sviluppo della schlumbergera, non è consigliabile spostarla una volta comparsi i primi fiori. È meglio posizionarlo in un luogo in cui l’illuminazione oscilla tra ombra e luce nella stagione calda, da metà maggio a settembre.

Terreno leggero e ben drenato: il periodo favorevole alla fioritura di questa pianta è tra marzo e dicembre. Idealmente, dovrebbe essere portato una miscela di fertilizzante naturale e sabbia ogni 15 giorni, prima e durante la sua crescita, facendo attenzione a non cospargerlo eccessivamente con acqua. Cerca di distanziare l’approvvigionamento idrico il più possibile, prima della fioritura, per consentire al substrato di asciugarsi. Dalla fioritura, il tempo di spaziatura tra due annaffiature dovrebbe essere un po ‘più lungo. Questo non significa aspettare che il terreno sia completamente asciutto prima di annaffiarlo. Successivamente, puoi smettere di concimare fino alla primavera.

Applicare il fertilizzante delicatamente: evitare schizzi sollevando leggermente i gambi del cactus di Natale. Il fertilizzante non dovrebbe atterrare direttamente sulle sue foglie in alcun modo. Questo può causare ustioni.

Come concimare il cactus di Natale in modo naturale?

Cactus di Natale al centro di una stanza

Irrorare con acqua di mela: è un ottimo fertilizzante. Far bollire due litri di acqua e poi immergere una mela intera precedentemente tagliata a pezzi. Due giorni dopo, puoi innaffiare il tuo cactus di Natale con questa soluzione ricca di ferro, fosforo, potassio e molti altri nutrienti essenziali per la sua crescita.

Leggi anche:  Come prendersi cura delle proprie piante?

Irrorare con acqua di banana: proprio come le mele, anche questo frutto fornisce importanti nutrienti che aiuteranno il cactus di Natale a svilupparsi meglio. Per fare questo, immergere due bucce di banana in 1,5 litri di acqua per almeno 24 ore prima di annaffiare le piante con questa miscela.

Acqua con acqua e cenere di legno: oltre a stimolare la crescita, questa soluzione protegge anche la schlumbergera da parassiti ed erbe infestanti. Mescolare in questo caso, 2 cucchiai di cenere di legno con 1 litro d’acqua e lasciare riposare per circa 3 ore, prima di procedere all’irrigazione. Grazie a questa soluzione fertilizzante, il tuo cactus di Natale riceverà tutto ciò di cui ha bisogno per fiorire abbondantemente,  vale a dire potassio, magnesio, fosforo, calcio e molti altri.

Leggi anche: Perché dovresti piantare uno spicchio d’aglio in una pentola di piante? Il trucco magico dei giardinieri