Le lastre sono tra i materiali più utilizzati per arredare gli spazi esterni, sia per la loro praticità che per l’estetica. Ma ogni anno è lo stesso, in primavera e in autunno le erbacce tornano e invadono i loro interstizi, rovinando completamente l’armonia del tuo pavimento. Non fatevi prendere dal panico, ecco un modo efficace ed ecologico per porre fine alle piante indesiderate.

Se di solito amiamo vedere nuovi germogli nel nostro giardino, questo è lontano dal caso quando si tratta delle piccole foglie antiestetiche che vengono a puntare la punta del naso in mezzo alle lastre della terrazza o alle pietre del selciato del sentiero del giardino. Poi inizia una guerra infinita con gli steli ribelli: noi strappiamo, loro ricrescono… Ecco un trucco inarrestabile per avere l’ultima parola sul diserbo, senza dover usare la zappa.

Come estirpare le lastre della terrazza?

Non appena vedi una piccola pianta crescere tra gli spazi vuoti delle lastre e delle finitrici, non puoi fare a meno di chinarti per estrarla. Ma ahimè, in questo piccolo gioco, raramente siamo vincitori. Non importa quanto ci sforziamo, la natura si riprende sempre i suoi diritti. Ecco come inventare un diserbante naturale con prodotti fatti in casa.

Leggi anche: Il trucco dei fioristi per far fiorire i gerani in autunno

1- Spray a base di aceto bianco. In un flacone spray diluire 1 parte di aceto in 2 parti di acqua e spruzzare sulle aree in cui proliferano le erbacce. L’acido acetico contenuto nell’aceto asciugherà e devitalizzerà le piante. È meglio farlo al mattino in modo che il sole arrivi come rinforzo.

2- Con sale grosso: spargere sale grosso su tutte le zone di proliferazione e attendere che la pioggia penetri. Se la pioggia non è prevista, mescolare il sale grosso con acqua e versare sopra le piante indesiderate.

3- Con il bicarbonato di sodio: procedere esattamente come con il sale grosso.

4- Con acqua bollente: versare acqua bollente sui germogli da debellare. Lo shock termico brucerà foglie e radici. Inoltre, puoi farlo con l’acqua di cottura della tua pasta o del riso, piuttosto che versarlo nel lavandino, perché l’amido che contiene ha un’azione diserbante.

Puoi usare questi preparati naturali ed ecologici con sicurezza, molto più facile del diserbo manuale, senza temere che contaminino le altre tue piantagioni.

Lastre e finitrici per diserbo

5 consigli magici per pulire correttamente piastrelle e finitrici

Lastre e finitrici tendono ad appannarsi, intasarsi ed essere coperte di muschi. Contrariamente alla credenza popolare, l’idropulitrice non è sempre la soluzione ideale per pulire il tuo mazzo e può danneggiare alcuni rivestimenti. Lo stesso vale per i detergenti chimici aggressivi per l’ambiente, come la candeggina e l’ammoniaca, che potrebbero danneggiare anche la vegetazione circostante. Per ovviare a questo problema e far sì che i tuoi spazi esterni mantengano la loro pulizia e lucentezza, ecco la procedura da seguire.

1- Bicarbonato di sodio: mescolare un po ‘di questa polvere bianca con acqua, versare sul vostro terrazzo e strofinare con la scopa. Lasciare in posa per 15 minuti e risciacquare con acqua pulita.

2- Sapone nero: è ideale per sgrassare e ravvivare la lucentezza delle lastre che si sono annerite nel tempo. Mettere il sapone nero con acqua sulle superfici da pulire, strofinare bene e risciacquare. Il sapone nero può essere sostituito dal sapone di Marsiglia. Anche il detersivo per piatti è molto efficace.

3- Terreno di Sommières: grazie ai suoi poteri sgrassanti e smacchiatori, questa polvere di argilla fine consente di rimuovere macchie di grasso o residui dal terrazzo, soprattutto dopo un pasto o un barbecue. Basta cospargerlo sulle zone interessate, lasciare agire per qualche ora e risciacquare. Non vale nemmeno la pena strofinare!

4- Frassino di legno: hanno proprietà detergenti e diserbo. Se le tue piastrelle sono sporche e ricoperte di muschio, copri con uno spesso strato di cenere e lascia agire per diversi giorni. Strofinare con una spazzola per scopa e risciacquare.

Leggi anche: Come salvare un’orchidea morente? Può essere riportato in vita in 5 minuti

5- Cristalli di soda: mescolare i cristalli con acqua calda, strofinare la terrazza con questa preparazione. Le tue piastrelle saranno come nuove! Fare attenzione a proteggersi con guanti e occhiali quando si utilizzano cristalli di soda in quanto sono corrosivi.

Pulisci le piastrelle della tua terrazza

Ora puoi goderti appieno le tue immacolate terrazze con giardino,  tutto ciò che devi fare è togliere la sedia a sdraio

Leggi anche: Come far crescere l’Agastache?