Press ESC to close

Ecco come pulire muffe e calcare tra le piastrelle del bagno

Quando si tratta di pulizia della casa, non c’è dubbio che l’umidità sia qualcosa da combattere. Infatti, questo porta alla formazione di sporcizia e muffe. A lungo termine e se questi non vengono puliti, la salute degli occupanti può risentirne. Tuttavia, alcuni luoghi della casa sono costantemente esposti all’umidità, come il bagno. Chi è attento sa quanto sia facile che la muffa cresca tra le piastrelle del bagno. Ecco un consiglio per poterli pulire facilmente ed efficacemente.

Gli appassionati di pulizia profonda sanno quanto velocemente muffe e incrostazioni possono crescere in un  bagno . Questi residui possono causare una serie di malattie che dovrebbero essere evitate indossando i guanti e mettendosi al lavoro. Ecco un piccolo consiglio che ti permetterà di pulire in modo efficace e duraturo le piastrelle del tuo bagno.

bagno

logo pinterest

Saluto180

Attenti alla muffa!

Le muffe  sono funghi  invisibili ad occhio nudo. Quando crescono su piccole aree e vengono pulite regolarmente, le muffe sono generalmente innocue per l’uomo. Tuttavia, quando hanno il tempo di svilupparsi e moltiplicarsi, le particelle si ritrovano disperse nell’aria ambiente. Respirarli può causare problemi di salute più o meno gravi, tra gli altri: irritazione degli occhi, del naso e della gola, tosse, stanchezza cronica e mal di testa. Anche in questo caso e per tutto, prevenire è meglio che curare.

Nell’ambito di un bagno è facile capire perché lì si formino così tante muffe, vista la quantità di acqua che vi viene utilizzata. I giunti delle piastrelle del bagno sono un terreno fertile per  la crescita di muffe . È quindi essenziale pulire la spugna di tanto in tanto.

Pulisci il tuo bagno

Ora capisci l’importanza di eliminare la muffa. Tuttavia, la malta in un bagno può essere molto complicata da pulire. Per questo vi proponiamo un piccolo trucchetto naturale ed economico per rimuovere lo sporco ostinato. Per questo avrai bisogno di:

Ingredienti :

– 2 cucchiai di aceto di sidro

– 2 cucchiai di bicarbonato di sodio

– 1 cucchiaio di detersivo per piatti

– 2 cucchiai di dentifricio

– Il succo di mezzo limone

bagno1

logo pinterest

Saluto180

Basta mescolare tutto in un contenitore adatto e bagnare una spugna con acqua tiepida, quindi applicare il prodotto. Quindi pulirai il tuo bagno come faresti normalmente. Tuttavia, si consiglia di lasciare la miscela in posa per almeno 10 minuti. Quindi risciacqua abbondantemente per ritrovare lo splendore di un tempo nel tuo bagno!

Bagno2

logo pinterest

Saluto180

Evita la formazione di muffa nel tuo bagno

Eccoti con un bagno pulitissimo, ma vorresti che rimanesse tale. Niente panico, ti spiegheremo tutto. Non c’è segreto, per evitare la formazione di muffe è necessario aerare! Per questo motivo, un mezzo di ventilazione nel tuo bagno è essenziale. Dopo una doccia o un bagno, è quindi necessario aprire la finestra o la porta in modo che vi possa circolare l’aria. Inoltre, si consiglia di passare un asciugamano veloce sugli specchi, sui pannelli doccia e sulle pareti per ridurre il rischio di formazione di muffe.

bagno3