Usato quotidianamente per la nostra igiene orale, il dentifricio ha altri usi insospettabili. In effetti, può essere utile in un altro modo per risolvere i problemi che affronti quotidianamente. Vi diciamo di più in questo articolo.

Oltre ad essere utilizzato per pulire i denti, il dentifricio può essere utilizzato anche in un altro modo. Per questo, dovrai pensare a congelarlo.

Perché è consigliabile congelare il dentifricio?

Tubetto di dentifricio

logo pinterest

Tubetto di dentifricio. Fonte: spm

Congelare il dentifricio è un trucco giapponese. Quest’ultimo consiste  nel riempire una vaschetta di cubetti di ghiaccio in silicone con del dentifricio,  ponendola poi in freezer per almeno una notte. Una volta che il dentifricio si è congelato, basta sformare i cubetti e usarli per pulire la casa. Infatti, puoi usarli strofinandoli  su una macchia per rimuoverla . Sarà quindi sufficiente risciacquare e poi asciugare la zona pulita. Questo trucco è anche molto efficace per pulire le macchie sui tappeti.

Oltre a pulire le macchie, il dentifricio ghiacciato è anche molto efficace  nell’eliminare gli odori sgradevoli del cibo,  soprattutto sulle tavole. Puoi usarlo per rimuovere l’odore del pesce, per esempio. Per farlo basta strofinare un cubetto di dentifricio ghiacciato sulla tavola per deodorizzarla,  ma anche per disinfettarla e liberarla da eventuali batteri.

Nonostante questi consigli siano efficaci, è importante  utilizzare un classico dentifricio bianco,  e non quelli presentati sotto forma di gel colorati.

Quali sono gli altri usi domestici del dentifricio?

Oltre ai cubetti di dentifricio, puoi anche mantenere la tua casa con dentifricio non congelato.

Dentifricio per rimuovere una macchia di ruggine

Il dentifricio è efficace  nel rimuovere le macchie di ruggine.  Per fare questo, applica un po’ di dentifricio sulla macchia e strofinala con una spugna morbida o  un vecchio spazzolino da denti con setole morbide. Quindi, risciacquare e asciugare. Questo trucco della nonna può essere utilizzato per rimuovere le macchie di ruggine da gioielli, oggetti metallici e persino vestiti.

Dentifricio per la pulizia delle fughe delle piastrelle

Per pulire le fughe delle piastrelle e sbiancarle, mettere un po’ di dentifricio su un vecchio spazzolino umido e  strofinare le fughe per rimuovere lo sporco,  quindi risciacquare con acqua pulita.

Dentifricio per far brillare gli occhiali

Vetro pulito che brilla

logo pinterest

Vetro pulito che brilla. Fonte: spm

L’acqua che scorre attraverso il rubinetto è spesso calcarea. Quest’ultimo  lascia depositi di calcare sui bicchieri  quando vengono lavati a mano, nel lavello o anche  in lavastoviglie.  Per rimuovere le tracce bianche di tartaro e far brillare i tuoi occhiali, mescola un po’ di dentifricio e acqua tiepida in una bacinella,  quindi immergici i vetri colorati. Lasciare agire per qualche minuto, quindi risciacquare abbondantemente.

Dentifricio per far brillare l’argenteria

Per far brillare i tuoi oggetti in argento senza rovinarli, metti un po’ di dentifricio sull’oggetto in questione, poi strofina con un panno morbido in microfibra per evitare di  graffiarli.  Risciacquare con acqua tiepida e asciugare accuratamente. Il dentifricio può far brillare tutti gli oggetti in argento,  come gioielli o posate.

Dentifricio per rimuovere le macchie dai vestiti

Macchia di rossetto su un lino bianco

logo pinterest

Macchia di rossetto su un lino bianco. Fonte: spm

Il dentifricio è un efficace smacchiatore  per rimuovere macchie di inchiostro o rossetto  dai vestiti. Per fare questo, spalmate un po’ di dentifricio sulla macchia ancora fresca, usando le dita. Lasciare agire per qualche minuto, quindi strofinare la macchia. Se risulta essere più testardo del previsto,  non esitare a rinnovare l’operazione.  Infine, lava il capo in lavatrice.

Congelare il dentifricio ti permetterà di sbarazzarti di macchie ostinate e cattivi odori, soprattutto sulle assi, senza dover fare sforzi intensi!