Press ESC to close

Come pulire correttamente il tuo albero sintetico?

La stagione delle vacanze è tornata. Un’atmosfera di giubilo incombe ovunque e, naturalmente, gli alberi di Natale sono spenti. Se sei un fan del riciclo e non hai intenzione di acquistarne uno nuovo di zecca, dovrai prendere alcune precauzioni con uno dell’anno scorso. Non si tratta di renderlo orgogliosamente in trono nel suo stato attuale. Una buona pulizia è essenziale!

Certamente, non vediamo l’ora di decorare l’albero per illuminare la stanza con un’atmosfera magica e festosa. Tuttavia, molte persone commettono l’errore di vestirlo prima ancora di rispolverarlo. Bel errore! Come potete immaginare, deve aver accumulato parecchio sporco, acari e microbi, soprattutto se è rimasto rinchiuso in cantina.Ciao allergia! Per avere un albero pulito e sano, ecco alcuni consigli di manutenzione da seguire scrupolosamente.

Come pulire correttamente il tuo albero sintetico?

L'albero di Natale messo in casa

logo pinterest

L’albero di Natale sistemato in casa – Fonte: spm

Per spolverare l’albero di Natale c’è un modo molto efficace: bisogna usare una bomboletta di aria compressa. La potenza dell’aria sarà sufficiente per rimuovere la polvere accumulata negli angoli difficili da raggiungere. Certo, può essere utile anche un aspirapolvere regolato, ma va usato con cautela, poiché rischia di danneggiare i rami. In questo caso, semplici panni delicati faranno il trucco e non danneggeranno il tuo albero. Lo spray antipolvere è anche un altro prezioso alleato: basta spruzzarlo sui rami e agirà in pochi secondi.

Se l’albero presenta anche delle brutte macchie, sarebbe meglio lavarlo. Ovviamente non si tratta di immergerlo direttamente in acqua, c’è una tecnica da seguire. Devi riempire una pentola con acqua calda e aggiungere del detersivo o dell’aceto bianco. Ma attenzione, quest’ultimo ha un forte potere sgrassante, quindi non abusarne. Prendi una spugna pulita, immergila nella soluzione e ripassa con cura tutti i rami.

Anche gli accessori decorativi  possono essere carichi di polvere: puoi applicare questi stessi metodi per pulirli. In particolare quella del panno che è molto efficace per palline e ghirlande leggere (senza inserirle ovviamente!).

Albero di Natale: come e dove conservarlo?

Metti in ordine l'albero di Natale

logo pinterest

Metti in ordine l’albero di Natale – Fonte: spm

All’inizio di gennaio, dopo aver trascorso un buon periodo natalizio, sarà il momento di rimettere via il tuo albero di Natale. La maggior parte delle persone opta per la conservazione in una scatola di cartone. Puoi usare la scatola dell’albero originale o un’altra versione leggermente più grande per evitare di danneggiare le foglie.

Per proteggere adeguatamente l’albero, ci sono alcune regole d’oro da seguire:

  • Per tenere in ordine il tuo albero, separa tutti i pezzi e piega le foglie.
  • Le foglie possono essere legate con filo o elastico. In questo modo sono protetti e non si deformano nella scatola.
  • Anche se hai una scatola, sentiti libero di avvolgere l’albero nel pluriball per preservarlo ulteriormente. In questo modo lo manterrai al sicuro.
  • Alle estremità dell’albero puoi aggiungere un ulteriore sacchetto di plastica in modo che non subisca colpi quando lo sposti.
  • Infine, chiudi bene la scatola e conservala in un luogo privo di umidità. Uno spazio fresco e asciutto è il migliore.

Un consiglio:  che tu tenga o meno l’albero in una scatola, aggiungi qualche foglia di alloro. Questa pianta aromatica impedirà l’invasione di parassiti e limiterà lo sviluppo di umidità. Come bonus, avrà un ottimo profumo quando lo utilizzerai di nuovo l’anno prossimo!