Probabilmente avrai già notato che i tuoi vestiti emanano un cattivo odore, anche se li hai appena lavati accuratamente. Questa è una delle situazioni più frustranti di sempre. Soprattutto se avevi deciso di indossare questo outfit per un evento specifico!

Questo sgradevole odore di muffa si manifesta solitamente dopo aver lavato i nostri capi in lavatrice o riposti nell’armadio mentre sono ancora umidi e poco areati.

Questo è ciò che favorisce la proliferazione di muffe che poi intaccano i vestiti. Evolvendosi in un ambiente sia caldo che umido, la muffa attecchisce molto velocemente e può depositarsi a lungo se non viene debellata!

Fortunatamente, ci sono alcuni trucchi per superare il problema. Sono disponibili diverse soluzioni per eliminare definitivamente queste antiestetiche macchie.

In questo articolo, scopri come rimuovere efficacemente l’odore di muffa dai tuoi vestiti e farli profumare quanto vuoi!

Bicarbonato di sodio e sapone di Marsiglia

Bicarbonato di sodio 16

logo pinterest

Bicarbonato di sodio – Fonte: spm

Un ottimo alleato per la pulizia, il bicarbonato rimuoverà tutte le muffe incorporate nelle fibre e nei tessuti in un batter d’occhio! Grazie alle sue proprietà sgrassanti e disinfettanti, eliminerà le macchie e restituirà tutto il loro splendore ai vestiti. Senza contare che neutralizzerà anche i cattivi odori dovuti all’umidità.

Da parte sua, l’indispensabile sapone di Marsiglia, ecologico ed economico, darà una preziosa mano. Le sue proprietà antimacchia sono ben consolidate. Grazie al suo potere pulente, renderà il bucato molto più morbido, fresco e pulito.

Il trucchetto di questa nonna farà la differenza: la miscela di bicarbonato e sapone di marsiglia vi permetterà di profumare i vostri vestiti che saranno subito impregnati di un piacevolissimo profumo. Addio stampi!

Istruzioni: aggiungere un cucchiaio di bicarbonato e due cucchiai di sapone di marsiglia (in versione liquida) nella vaschetta del detersivo e avviare il ciclo di lavaggio.

Se vuoi profumare maggiormente il tuo bucato, puoi aggiungere anche 10 gocce del tuo olio essenziale preferito. Odore inebriante garantito!

Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Non si può parlare di arma antimuffa senza citare l’aceto bianco. Prodotto di mantenimento naturale per eccellenza, che sicuramente avete già nella vostra dispensa, l’aceto è particolarmente indicato per eliminare le macchie di muffa e per ridare un colore radioso ai vostri vestiti. Sgrassante e deodorante, sarà ancora più efficace se abbinato al bicarbonato di sodio. Questa miscela permette di neutralizzare completamente i cattivi odori.

Versa una tazza di aceto bianco nella lavatrice ed esegui il primo ciclo di lavaggio.

Poi aggiungete un po’ di bicarbonato e procedete con il secondo lavaggio.

Si consiglia inoltre di aggiungere qualche goccia di oli essenziali non solo per eliminare l’odore di muffa, ma anche per promuovere un dolce profumo che durerà più a lungo sul bucato.

Questa miscela è ottima per i vestiti bianchi che hanno perso lucentezza. Ritroverai subito il loro candore originale!

NB Sull’uso dell’aceto in lavatrice ci sono pareri discordanti. Molte persone ne sconsigliano l’utilizzo, soprattutto ad alte temperature, in quanto potrebbe rilasciare sostanze nocive nell’ambiente. In questo caso, se sei sospettoso, opta invece per l’acido citrico, un’alternativa più rispettosa dell’ambiente.

Acido citrico

acido citrico 6

logo pinterest

Acido citrico – Fonte: spm

Precisamente, scopriamo perché l’acido citrico può facilmente sostituire l’aceto. Multiuso, questa polvere bianca è molto apprezzata per pulire molte superfici della casa! Deodorante, detergente, anticalcare, fungicida, antiruggine e antitartaro… le sue virtù sono innumerevoli. Potente, disinfetterà facilmente i tuoi vestiti eliminando rapidamente muffe e altri funghi incastrati nei tessuti.

In un bicchiere sciogliere 15 g di acido citrico in 100 ml di acqua tiepida e mescolare bene.

Quindi aggiungi 3/4 gocce del tuo olio essenziale preferito e usa questa soluzione durante il lavaggio in lavatrice.

Il tuo bucato profumerà di primavera!

sale e limone

Sale e limone 1

logo pinterest

Sale e limone – Fonte: spm

Un altro rimedio altrettanto efficace da utilizzare è la potente fusione di sale e limone. Questi due ingredienti, dalle proprietà fungicide e antibatteriche, possono facilmente scacciare lo sgradevole odore di muffa. Il sale è in grado di assorbire l’odore di muffa grazie alla sua forte capacità di assorbimento. E puoi immaginare che il profumo di limone e agrumi possa solo rinfrescare il tuo bucato.

Quindi inizia mescolando un cucchiaino di succo di limone con due cucchiaini di sale fino ad ottenere una pasta. Quindi applicalo nei punti in cui senti odore di muffa e lascialo agire per alcuni minuti.

Quindi mescolare circa 600 ml di succo di limone con 5 litri di acqua, immergere il bucato nella soluzione e lasciarlo agire per altri 40 minuti. Quindi lavare in lavatrice.

NB Si consiglia di utilizzare questo rimedio solo per capi bianchi o di colore chiaro, a causa delle proprietà sbiancanti del limone.

Come evitare l’odore di muffa?

Se l’odore di muffa proviene dall’armadio in cui sono stati riposti i vestiti, ti consigliamo vivamente di utilizzare i fondi di caffè. Tonificante, sgrassante e ammorbidente, elimina anche macchie di muffe e cattivi odori.

Basta posizionare 2 o più piccole ciotole di fondi di caffè negli angoli della credenza e lasciarle lì fino a quando non si nota che l’odore è sparito. Ricordati di cambiarli ogni 2 o 3 giorni.

Se invece il cattivo odore è in lavatrice, vi consigliamo di effettuare una pulizia completa di tutti i suoi componenti e di effettuare un lavaggio a vuoto una volta al mese, aggiungendo un bicchiere di aceto con due cucchiai di lievito soda e avviando il ciclo di lavaggio ad alta temperatura.

Infine, si consiglia di lasciare aperto lo sportello della lavatrice dopo ogni lavaggio per arieggiare un po’ la biancheria.

ATTENZIONE

I rimedi suggeriti in questo articolo sono semplici ed efficaci. Ti consigliamo comunque di consultare sempre le etichette di lavaggio dei tuoi capi. Consultare anche un tecnico in caso di muffa ostinata in lavatrice.