Press ESC to close

Consigli pratici per eliminare la muffa da box doccia, vasche da bagno e piastrelle

Le superfici del bagno sono terreno fertile per la crescita di muffe. Tra le piastrelle, le fughe o anche le tende di docce e vasche da bagno, l’umidità si insinua e crea macchie antiestetiche non sempre facili da rimuovere. Non importa, basta optare per i metodi giusti per sbarazzarsene. Eccoli.

Il bagno è una stanza spesso esposta al binomio caldo/umidità. E chi dice umidità, dice muffa. Suggeriamo soluzioni naturali che in breve tempo mostrano tutto il loro potenziale per combattere gli inconvenienti dell’umidità, senza  prodotti chimici o candeggina.

A parte il loro aspetto sgradevole, che da solo motiverebbe i più pigri a pulire, la muffa può diffondersi ulteriormente. Ma non è tutto, poiché questa manifestazione di umidità è compromettente anche per la salute. Provoca allergie, problemi respiratori e quindi aggrava i sintomi delle persone asmatiche e allergiche.

muffa dei punti neri

logo pinterest

Macchie nere di muffa sui giunti della vasca – Fonte: spm

Come eliminare la muffa del bagno?

– Elimina la muffa da box doccia, vasca da bagno e piastrelle

Di cosa avrai bisogno:

  • Mezzo litro d’acqua
  • 200 cl di succo di limone
  • 4 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 250 cl di aceto bianco

Istruzioni

In una ciotola mescolate l’aceto bianco, l’acqua e il succo di limone. Mescolate bene questo composto e imbevete un panno in microfibra, quindi applicate  la soluzione sulle tracce di muffa senza strofinare  , onde evitare di favorire l’espansione delle spore e quindi di aggravare la situazione. Lasciare agire per 20 minuti, quindi risciacquare con acqua pulita prima di passare alla fase successiva.

Ora che hai potuto disinfettare la superficie con limone e aceto, applica una pasta di bicarbonato di sodio che componi con una tazza di questa polvere bianca e un po’ d’acqua. Usa uno spazzolino a setole rigide per strofinare le aree macchiate, comprese le giunture delle piastrelle e gli angoli. Quindi lasciare riposare per 1 ora.

macchia le fughe umide delle piastrelle

logo pinterest

Macchie di umidità sulle fughe delle piastrelle – Fonte: spm

Tutto quello che devi fare è risciacquare le superfici trattate senza trascurare le altre zone lavabili. Per fare questo, spruzzare acqua calda per aiutare a eliminare i residui  e poi lasciare asciugare le superfici. Va notato che la cosa migliore è ventilare la stanza se si dispone di una finestra o considerare un deumidificatore. Non esitate a ripetere il processo antimuffa se lo ritenete necessario.

Anche l’umidità e la muffa fanno parte di questi problemi che possono essere rapidamente risolti con un ingrediente onnipresente in cucina, che non è altro che il sale grosso.

– Sbarazzati della muffa sulle tende della doccia

macchie di umidità sulla tenda della doccia

logo pinterest

Macchie di umidità sulla tenda della doccia – Fonte: spm

Che tu abbia tende da doccia in tessuto o plastica, non saranno risparmiate dalle conseguenze dell’umidità. In questo caso, dovrai coinvolgere la tua lavatrice nel processo di pulizia. Per fare questo, metti le tende da doccia in lavatrice e accendi il ciclo delicato. Durante il ciclo di lavaggio, versa una miscela di bicarbonato di sodio e  detersivo fatto  in casa nella vaschetta del detersivo, quindi aggiungi un po’ di aceto bianco durante il ciclo di risciacquo. Saltando la centrifuga, lasciare asciugare i capi all’aria.

tenda della doccia pulita

logo pinterest

Tenda doccia pulita – Fonte: spm

Come prevenire il verificarsi di muffe in bagno?

Poiché  la muffa è la conseguenza della presenza di umidità , uno dei migliori riflessi da adottare è quello di asciugare le piastrelle, la tenda della doccia e il box doccia dopo l’uso. Inoltre, come accennato in precedenza, la ventilazione consentirà l’evacuazione dei vapori caldi invece di lasciarli fluttuare nell’aria della stanza e quindi compromettere le superfici. In questo modo garantisci  una circolazione dell’aria più facile. Puoi anche asciugare queste superfici con un panno in microfibra per rimuovere l’umidità in eccesso.

Per sfruttare al meglio queste soluzioni, la chiave qui è effettuare  una pulizia regolare  e adottare i gesti giusti in modo da non dover mai più fare i conti con queste antiestetiche macchie.