Press ESC to close

Come si lavano le lenzuola e la biancheria da letto?

Lavare correttamente le lenzuola e la biancheria da letto può sembrare ovvio all’inizio. Tuttavia, se vuoi dormire comodamente e andare a letto ogni sera in un letto fresco che profuma di pulito, devi prestare maggiore attenzione alla questione della cura delle lenzuola. Inoltre, mantenendo la biancheria da letto nel miglior modo possibile, ne allunghi la durata, che non è trascurabile. Ecco quindi come prendersene cura.

Tutti sanno che le belle lenzuola sono costose. Infine, avere (o presentare!) una bella camera da letto, adornata con biancheria da letto ordinata e perfettamente pulita è sempre piacevole. Si noti che tra i capi di biancheria da letto, sono le lenzuola che richiederanno la maggiore cura per la loro pulizia. Coperte, piumoni o coprimaterassi sono più resistenti.

Con quale frequenza dovresti cambiare le lenzuola?

Cambia i fogli. Fonte: SPM

Pulire le lenzuola relativamente frequentemente è sempre una buona cosa. I fluidi corporei che emettiamo di notte contengono batteri, non dimentichiamolo. Questi germi potrebbero causare irritazione cutanea o addirittura prurito.

Ecco le frequenze di cambio foglio che consigliamo, a seconda della tua situazione personale.

Ogni 2 settimane se:

  • Indossi il pigiama,
  • Fai la doccia prima di andare a letto.

Una volta alla settimana se:

  • Mangi o fai uno spuntino a letto,
  • Lasci che il tuo animale domestico dorma nel tuo letto,
  • Stai sudando molto/fa molto caldo.

Due volte a settimana se:

  • Spesso ci si sveglia con il naso chiuso: questo potrebbe mostrare disturbi respiratori dovuti ad acari della polvere o batteri.

Ogni giorno se:

  • un’altra persona in famiglia è portatrice di un virus come un raffreddore o un’influenza,
  • hai l’acne o gravi problemi di pelle (se questi problemi sono solo nel viso, cambiare la federa da solo può essere sufficiente),
  • un membro della famiglia ha avuto i pidocchi di recente,
  • Le cimici dei letti sono state rilevate in casa tua non molto tempo fa.

Come lavare correttamente le lenzuola e la biancheria da letto?

Quando acquisti un nuovo set di lenzuola, mettilo sempre in lavatrice prima di usarlo per la prima volta. Potrebbe comunque contenere residui del processo di produzione, che non devono essere a contatto con la tua pelle o con quella dei tuoi cari.

Leggere attentamente le istruzioni riportate sull’etichetta. Seguiteli rigorosamente. Prestare particolare attenzione alle lenzuola di raso, bambù o lino, che richiedono particolari precauzioni di lavaggio. Non riempire eccessivamente il cestello della lavatrice, in modo che tutte le parti possano essere lavate accuratamente.

Biancheria pulita. Fonte: SPM

Ecco come lavare le lenzuola e la biancheria da letto più in generale.

Tratta le macchie prima di iniziare il solito programma di biancheria da letto: usa il tuo solito spray smacchiatore (o un’alternativa più naturale) su eventuali macchie sulla biancheria da letto.

Determinare il detersivo giusto e la temperatura dell’acqua da scegliere: le lenzuola di cotone devono essere lavate in acqua calda con un detersivo relativamente forte. In questo modo si eliminano efficacemente gli acari della polvere e si lavano accuratamente tutte le tracce di fluidi corporei, in modo da eliminare perfettamente i batteri in essi contenuti. Le lenzuola in microfibra o misto cotone e poliestere devono essere lavate a freddo o a bassa temperatura con un detersivo convenzionale.

Essiccazione: Se sei costretto a usare l’asciugatrice, preferisci sempre asciugare a bassa temperatura per evitare troppe antiestetiche pieghe sulle lenzuola. Inoltre, un ciclo troppo caldo avrà l’effetto di consumare precocemente i tessuti e deteriorare gli elastici delle lenzuola con angoli, il che ovviamente non è auspicabile.

Se ne hai la possibilità, scegli di asciugare tutta la biancheria da letto all’aria aperta. L’opzione migliore è uno stendibiancheria alla luce diretta del sole. Non è sempre facile da configurare, ma non appena si presenta l’occasione, non lasciarsela sfuggire! Il sole è un ottimo disinfettante naturale, oltre ad essere gratuito!

Asciugare le lenzuola al sole. Fonte: SPM

Se hai intenzione di stirare le lenzuola dopo l’asciugatura, non aspettare che siano completamente asciutte per raccoglierle. Sarebbero quindi “più difficili” da gestire. Assicurati di rimuoverli dalla corda quando sono ancora appena bagnati.

Stirare la biancheria da letto: le lenzuola di cotone e/o poliestere non hanno davvero bisogno di essere stirate, poiché escono dall’asciugatrice o dallo stendibiancheria, per così dire, senza pieghe. I fogli di percalle, invece, possono tendere a raggrinzirsi e si può essere tentati di stirarli. Non dimentichiamo che il percalle è un tessuto di cotone di alta qualità, molto apprezzato nella biancheria da letto per la sua morbidezza al tatto e l’incredibile resistenza. Stira sempre le lenzuola a bassa temperatura e, come ti abbiamo indicato, quando sono ancora un po’ umide.

Conservazione della biancheria da letto: a meno che tu non rifaccia il letto lo stesso giorno con le lenzuola appena lavate, dovrai conservare la biancheria da letto pulita fino al suo prossimo utilizzo. Le lenzuola piatte sono estremamente semplici da piegare, il che non è vero per le lenzuola con angoli. Ecco il nostro metodo: inserisci gli angoli arrotondati l’uno nell’altro per creare un rettangolo, che poi pieghi con la massima attenzione possibile in un quadrato. E questo è tutto! Un trucco intelligente per riporre tutte le lenzuola del set in una federa. In questo modo, non dovrai fare alcuna noiosa ricerca per trovare tutti gli oggetti. Conserva le lenzuola in un luogo pulito e asciutto, come un armadio o un baule. Evitate con attenzione i bidoni di plastica che hanno invaso le nostre case negli ultimi anni: i teli in essi contenuti ingialliscono con il tempo!

Trattare eventuali macchie su lenzuola o biancheria da letto: Trattare le macchie prima del lavaggio classico permette di sbarazzarsene quasi tutte. Inoltre, prima di mettere la biancheria da letto in lavatrice, esamina le lenzuola per vedere se hanno delle macchie.

Ecco alcuni esempi di macchie sui fogli e la soluzione per eliminarle

  • Macchie di sangue sulle lenzuola

Non usare acqua calda, né su sangue fresco né secco. Immergere le aree macchiate di sangue in acqua fredda e poi tamponare la macchia con un po’ di acqua ossigenata (comunemente nota anche come acqua ossigenata). Quindi, risciacquare con acqua pulita e mettere il foglio in lavatrice.

Lava le lenzuola in lavatrice. Fonte: SPM
  • Macchie di trucco sulle lenzuola

Tampona la macchia con una miscela di acqua e detersivo per piatti. Strofinare delicatamente, fino a quando la macchia non scompare, quindi lavare il foglio come al solito.

  • Macchie di caffè sui fogli

Mescolare un litro d’acqua con 1/2 cucchiaino di detersivo per piatti e 1 cucchiaio di aceto bianco in un contenitore. Mettete la parte macchiata del foglio in questo composto e lasciatela in ammollo per una quindicina di minuti. Quindi lava il foglio come sei abituato a fare.