Press ESC to close

4 soluzioni naturali per pulire la lavatrice

Per continuare a funzionare correttamente, le apparecchiature domestiche devono essere sottoposte a regolare manutenzione. Questo è particolarmente vero per la lavatrice. L’accumulo di sporco e calcare influisce sulle prestazioni del tuo elettrodomestico. In questo caso, il bucato non solo è lavato male, ma è anche impregnato di cattivi odori. Per evitare ciò, scopri come pulire la tua lavatrice con trucchi naturali.

I residui di bucato, i depositi di calcare causati dall’acqua dura e i batteri e i funghi che crescono a causa dell’umidità stagnante sono fattori che intasano e incrostano la lavatrice. Per pulire i tuoi elettrodomestici e rimuovere i depositi di calcare e lo sporco che causano cattivi odori, ecco 4 soluzioni naturali.

Acido citrico

Lavanderia. Fonte: SPM

Per sporcare e decalcificare la lavatrice, puoi usare l’acido citrico. Questo prodotto ecologico è un alleato della manutenzione domestica. Questo perché è efficace per pulire le superfici e disinfettarle. È noto anche per la sua azione sbiancante e antitartaro. Detto questo, i cristalli di acido citrico sono molto efficaci nel rimuovere le tracce di calcare. Puoi anche usare questo prodotto naturale  per decalcificare le tue apparecchiature domestiche come il bollitore.   Per eliminare lo sporco e i depositi di calcare che intasano la lavatrice, è sufficiente versare mezzo bicchiere di acido citrico nel vassoio del bucato ed eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto a 90°C.

Aceto bianco

L’aceto bianco è un prodotto naturale molto efficace per disinfettare e sgrassare la lavatrice, oltre a rimuovere i depositi di calcare  e neutralizzare i cattivi odori. Per utilizzarlo, è sufficiente versare un bicchiere di aceto bianco nel cestello o nel vassoio della biancheria e accendere la lavatrice per passare l’aspirapolvere, a 90°C. Nota che puoi anche aggiungere il sale grosso per ottenere il miglior risultato. Il sale grosso è anche un prodotto economico che può essere utilizzato anche per rimuovere funghi, sporco e depositi di calcare che intasano la lavatrice.

Dopo aver decalcificato la lavatrice, non dimenticare di pulire le diverse parti che la compongono. Per fare questo, rimuovi le vasche e mettile nel lavandino. Quindi, strofinali con un vecchio spazzolino da denti, sciacquali con acqua pulita e asciugali bene con un panno in microfibra, prima di rimetterli al loro posto. Ricordati anche di rimuovere le articolazioni e pulirle utilizzando uno spazzolino da denti imbevuto di sapone liquido, o sapone di Marsiglia diluito in acqua tiepida. Strofinare le articolazioni e poi risciacquarle. Inoltre, non dimenticare di scollegare la lavatrice per rimuovere il filtro e pulirla dallo sporco che si deposita al suo interno. Si noti che il filtro della lavatrice deve essere pulito ogni tre mesi.

Pulisci la lavatrice. Fonte: SPM

Bicarbonato

Per rimuovere efficacemente i depositi di calcare nella lavatrice, puoi usare il bicarbonato di sodio. Per fare questo, versa due cucchiai di questo anticalcare naturale e avvia un ciclo di lavaggio regolare.

Cristalli di soda

I cristalli di soda sono efficaci anche per la decalcificazione e la pulizia della lavatrice. Sono anche più potenti del bicarbonato di sodio. Puoi anche utilizzare questo prodotto ecologico per eseguire regolarmente la manutenzione della lavatrice e prevenire l’accumulo di calcare nella macchina. Per fare questo, versa mezzo cucchiaino di cristalli di soda nel cestello e avvia un ciclo di lavaggio.

Grazie a questi prodotti naturali ed economici, rimuoverai lo sporco e i depositi di calcare che impediscono alla tua lavatrice di pulire efficacemente il bucato.